ASCOLI PICENO – Era ormai un finale di storia già scritto. Quella tra Enrico Guarna e l’Ascoli Calcio è terminata in queste ore: il portiere bianconero ha lasciato il Picchio per approdare allo Spezia dopo 160 presenze. E’ di questi istanti l’annuncio ufficiale, dopo che il contratto è stato depositato ieri in Lega.  Lunedì pomeriggio la presentazione. E così, dopo che nelle ultime stagioni la sua partenza dalle ‘Cento Torri’ sembrava cosa già fatta in tutte le finestre di mercato, ora il capitolo si è chiuso. Ma non nel migliore dei modi.

Dopo dieci anni di bianconero, comprese le giovanili e i prestiti a Lanciano ed Ancona (quando si esibì in un ‘chi non salta ascolano è‘ durante la festa per il salto di categoria e che fu un cliccatissimo video su youtube), il portierone calabrese, ma ascolano d’adozione, lascia i suoi tifosi quasi da separato in casa. E’ ormai nota, infatti, la storia del mancato prolungamento del contratto, divenuta ufficiale la settimana scorsa, che ha fatto arrabbiare non poco i supporters ascolani. Dalla sua cessione la società di Corso Vittorio ha sempre sperato di trarne profitto in questi anni, viste le richieste passate, anche da squadre di serie A, e le buone prestazioni in crescendo di questi quattro campionati e mezzo di B. Eppure il giocatore, con un pizzico di cinismo e malizia aggiungiamo noi, ha dimenticato l’amore della e per la città, rifiutando di prolungare (sulla carta) il sodalizio. Il motivo è semplice: un minor costo per la squadra che lo avrebbe acquistato con un conseguente incentivo sull’ingaggio. Niente a che vedere, allora, con i 120.000 euro offerti dall’Ascoli per tre anni, che ad ogni caso, pare aver ottenuto da questo addio anticipato una cifra intorno ai 150/200 mila euro. Allo Spezia di mister Atzori, attualmente a 28 punti in classifica come i bianconeri, ritroverà Mirko Antenucci.

Se ne va anche un altro giocatore di medio corso: Andrea Giallombardo tra qualche giorno si toglierà, stavolta per sempre, la maglia del Picchio per vestire quella neroazzurra del Latina in Prima Divisione dell’ex ascolano Fabio Pecchia. Al suo posto, per coprire il buco per la fascia sinistra, arriva sempre dalla società laziale, il classe ’87 Andrea Giacomini. Per lui un passato in Prima Divisione tra Gallipoli, Rimini e Cosenza, oltre ad 8 presenze in B con il Vicenza. Altro saluto in questa sessione invernale di mercato è quello di Yonese Hanine, il cui passaggio all’Aprilia in prestito, in Seconda Divisione, è stato ufficializzato nel sito della sua nuova squadra. Per Hanine, tra i primi acquisti della scorsa estate, solo 3 presenze. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.372 volte, 1 oggi)