ASCOLI PICENO – L’ufficialità è arrivata nella tarda serata di ieri, quando, poco prima di mezzanotte sul sito della Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori) è apparso questo responso:

“TENZONE AUREA:

Ascoli Piceno (Comune Ascoli Piceno) punti 73.4

Lecce (Gruppo Carvinati) punti 62.8

Lecce (Protem srl) punti 49

Tenzone Aurea 2013 – 13/14/15 Settembre  assegnati ad Ascoli Piceno”.

Ascoli, dunque, ospiterà da venerdì 13 a domenica 15 settembre le finali dei campionati italiani di A1 sbandieratori e musici, tra venti formazioni provenienti da tutta Italia. La notizia ha fatto il giro della rete anche per mezzo dell’assessore comunale allo Sport di Ascoli Massimiliano Brugni che, tramite il suo profilo Facebook, ha comunicato l’attesa proclamazione, spiegando che è stata battuta la “concorrente più agguerrita“, la città di Lecce. Ascoli, scrive Brugni, “ospitera’ la finale nazionale dei musici e sbandieratori d’ Italia. 20 squadre e circa mille persone che saranno nella nostra citta’ a meta’ settembre per contendersi i titoli. Un ringraziamento a tutti quelli che ci hanno aiutato per ottenere questa importante manifestazione. Sara’ oltre all’aspetto turistico e promozionale anche un’importante vetrina per la nostra Quintana e per tutti i sestieri. Avanti cosi’ !!! Sfrutteremo al massimo l’evento per il bene della nostra citta’“.

Un bel successo, dunque, per la città della Quintana, che diventerà a fine estate la capitale degli sbandieratori e dei musici dei principali tornei storici italiani. Si spera, inoltre, che grazie a questo evento, anche la stessa Giostra possa  avere quel risalto che quasi sempre non ha avuto per colpa di poche sponsorizzazioni o promozioni non all’altezza. L’edizione della ‘Tenzone Aurea’ dello scorso anno, svolta a Faenza, ha visto la gratificante partecipazione dei sestieri di Borgo Solestà e Porta Romana, i quali hanno ottenuto diversi ottimi piazzamenti. Toccherà a loro, insieme alle formazioni di Porta Maggiore, tenere alto il nome di Ascoli, stavolta con un orgoglio maggiore perché ad ospitarli sarà la loro piccola ma bella città.

Arrivate le prime parole del sindaco Guido Castelli, nelle vesti oltretutto di presidente dell’Ente Quintana: “Non possiamo che essere gratificati ed entusiasti per questa scelta che per tre giorni richiamerà circa un migliaio di persone, dando ulteriore lustro alla città e trasformandola nella capitale della bandiera e dei musici. Noi – conclude Castelli – sapremo farci trovare pronti e capitalizzare al meglio, anche dal punto di vista promozionale, l’importanza dell’evento”.
Quindi, ecco altre dichiarazioni dell’assessore allo sport Massimiliano Brugni, anch’esso membro del Consiglio dell’Ente: “Siamo di fronte ad una manifestazione agonistica importante – sottolinea  – che rappresenterà un’ulteriore vetrina per Ascoli sia dal punto di vista turistico che da quello sportivo ad alti livelli. Si tratta, di fatto, di un evento propedeutico a quello che poi sarà il 2014, ovvero l’anno di Ascoli come città europea dello sport. Un riconoscimento di grande prestigio che, tra l’altro, ha visto Ascoli prescelta anche per l’unicità della sua rievocazione storica della Quintana. Ora si tratta di lavorare con entusiasmo, in collaborazione con i Sestieri, per la migliore riuscita dell’evento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 574 volte, 1 oggi)