ASCOLI PICENO – Scegliere scrutatori appartenenti a categorie disagiate per offrire un seppur minimo supporto economico. E’ l’appello del consigliere regionale Udc Valeriano Camela in vista delle prossime elezioni politiche: “Lancio un appello “nazionale” – si legge in una nota – affinché, in vista delle elezioni politiche di fine febbraio, le Commissioni Elettorali istituite in ogni Comune d’Italia scelgano gli scrutatori tra i giovani, gli iscritti nelle liste di disoccupazione-mobilità-cassa integrazione, nonché tra le persone in situazioni di disagio, fermo restando comunque l’auspicabile requisito di un adeguato grado di scolarità vista la complessità e delicatezza delle operazioni di scrutinio.

Qualora recepito – prosegue la nota – tale appello consentirebbe di dare una, seppur minima, risposta ai problemi economici che riguardano la maggior parte delle famiglie italiane e rappresenterebbe un bel segnale di attenzione delle amministrazioni locali nei confronti delle situazioni di maggior disagio presenti nelle rispettive comunità.  Auspico che questa sollecitazione possa orientare un ragionamento virtuoso in tutti i componenti delle Commissioni Elettorali, in rappresentanza dei partiti di maggioranza ed opposizione nei Consigli Comunali d’Italia, ed anzi che questo metodo operativo venga dalle stesse attuato in maniera sistematica”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 668 volte, 1 oggi)