ASCOLI PICENO- Confcommercio, CNAConfesercentiConfartigianato Casartigiani, hanno organizzato per il prossimo 28 gennaio, una Giornata di Mobilitazione Nazionale, per denunciare la drammatica situazione in cui le piccole e medie imprese del terziario, da troppo tempo stanno vivendo sulla propria pelle, a causa di una eccessiva pressione fiscale, di un crollo dei consumi senza precedenti, di un difficile e costoso accesso al credito, di una burocrazia esasperante ed onerosa, per citare solo i punti di maggiore criticità.

In questo contesto, per le ore 11,00, della stessa giornata di lunedì 28 gennaio, i dirigenti primari delle stesse Organizzazioni della provincia di Ascoli Piceno svolgeranno, presso la “Sala Gialla” della locale Camera di Commercio, alla presenza anche del presidente camerale Adriano Federici, un confronto, con i candidati alle prossime  Elezioni Politiche del Piceno, per testimoniare direttamente agli stessi le difficoltà che stanno vivendo anche tutte le predette piccole e medie imprese della provincia di Ascoli Piceno, alla luce della criticità generale e della più significativa recessione che il Piceno sta subendo, rispetto a tutte le altre località marchigiane. Nel corso dell’incontro, condotto da Fausto Calabresi e Giorgio Fiori per Confcommercio, Gino Sabatini Francesco Balloni per CNA, Bruno Traini e Elena Capriotti per Confesercenti, Moreno Bruni e Guido Tarli per Confartigianato e da Bruno Luzi e Pietro Mancini per Casartigiani verrà presentato un documento unitario, contenente i dati macroeconomici attinenti al  Piceno e soprattutto, le attese dalla nuova compagine politica delle stesse imprese del terziario rappresentate. All’incontro sono stati invitati tutti i candidati di tutti i partiti della provincia di Ascoli Piceno che è stato possibile raggiungere, per cui i promotori dell’iniziativa fanno appello a quei candidati che magari non hanno ricevuto un invito diretto ad essere comunque presenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 138 volte, 1 oggi)