ASCOLI PICENO – Finalmente si riparte. Il campionato di serie B riattacca la spina dopo ventisette lunghi giorni di pausa invernale, cosa mai successa nell’epoca perlomeno del calcio moderno, e lo fa ripartendo dalla seconda giornata del girone di ritorno. L’Ascoli, dal canto suo, ricomincia dalla Puglia, incontrando il Bari del tecnico Vincenzo Torrente, sotto di quattro punti rispetto al Picchio. Silva, tra cessioni e infortuni, ha una rosa ridotta all’osso e al San Nicola avrà a disposizione diciotto giocatori contati, tra cui Liam Graham, alla prima panchina stagionale. E proprio da Bari il direttore sportivo Paolo De Matteis ha fatto il punto sulle trattative in corso per i bianconeri.

“Dopo le ultime esternazioni relative al suo mancato prolungamento del contratto, abbiamo deciso per la cessione di Guarna, individuando in Timothy Nocchi, attualmente con la Juve Stabia ma di proprietà Juventus, il suo sostituto. I campani credo che vogliano puntare su Seculin d’ora in avanti. Ora – spiega –  la palla passa a loro, visto che la Juve è d’accordo per il trasferimento. Aspettiamo l’esito del braccio di ferro tra le due società riguardo i compensi per valorizzazione del ragazzo. In ogni caso, prima di lunedì sera (la Juve Stabia ospiterà il Brescia nel posticipo, ndr) non ci saranno novità”. Secondo qualcuno questo temporeggiare della Juve Stabia potrebbe significare una permanenza dell’estremo delle vespe. De Matteis svela l’eventuale ‘piano b‘:”L’identikit è chiaro: un portiere giovane ma al tempo stesso con un pò d’esperienza tra i professionisti, fermo restando che abbiamo piena fiducia nel nostro Maurantonio. Donnarumma? Rientra nella rosa di scelte individuata, così come Gomis e Pigliacelli“.

Ma altre trattative sono in corso per completare la squadra: “A sinistra, dopo la partenza di Giallombardo, puntiamo sullo scambio tra Dramé (che ha già lasciato Ascoli, ndr) e Legittimo del Lecce”. Sempre in difesa è spuntato il nome dell’ex Antonio Marino per rinforzare un reparto con soli quattro uomini per tre posti. “E’ un ipotesi – confessa De Matteis – visto che oltre ad essere un buon giocatore è anche un ragazzo serio. Ma valutiamo anche in casa nostra“. Il che potrebbe significare una ‘promozione’ per un baby difensore della primavera. Infine in attacco: “Con l’arrivo di Montalto potremmo essere a posto, anche se da qui alla fine potrebbe scapparci qualcosa. Voglio sottolineare che Zaza, non solo non ha fatto pressioni per andare via, nonostante le tante richieste anche da società molto importanti, ma ci ha sempre detto di essere molto contento nell’Ascoli, in una piazza che lo fa sentire molto bene”. E sarà proprio Zaza, ancora più motivato nel 2013 dopo lo stage in Under 21, a guidare l’attacco bianconero nella difficile trasferta di oggi. Al suo fianco molto probabilmente Robert Feczesin con Andrea Soncin inizialmente in panchina. Detto che in difesa giocherà Prestia per la squalifica di Faisca, l’unico dubbio è a centrocampo: oltre a Di Donato e Fossati, il ballottaggio tra Russo e Capece dovrebbe essere vinto dal primo.

In porta, come detto, Roberto Maurantonio, alla sua prima presenza stagionale. Per lui un debutto coi fiocchi nella sua città natale. Arbitra il signor Diego Roca di …Foggia. All’andata i pugliesi si aggiudicarono l’incontro per 3-1, mentre nello scorso campionato la sfida al ‘San Nicola’ terminò con un noioso 0-0.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 396 volte, 1 oggi)