ASCOLI PICENO – C’è un gruppo di imprese ascolane che oggi, lunedì 28 gennaio, ha presentato la propria offerta per l’ingresso con il 40% delle quote di Ascoli Servizi Comunali, la società comunale che si occupa della gestione del ciclo dei rifiuti. Lo conferma Bruno Bucciarelli, presidente di Confindustria Ascoli Piceno: “Abbiamo voluto dare un segnale forte per far capire che le le imprese della città e del Piceno sono vicine all’economia cittadina”.

Si tratta di una quindicina di imprese che hanno presentato una offerta in busta chiusa, che domani dovrebbe essere aperta e confrontata con eventuali altre offerte.

“Sappiamo che Ascoli Servizi Comunali diventerà un’azienda pubblico-privata, e crediamo che vi potranno essere notevoli sviluppi economici e innovativi nel campo dei servizi eco-compatibili e di altre attività affini. Rispondiamo anche ad un input di Confindustria che suggerisce alle imprese di differenziare la tipologia di attività principale. Ascoli Servizi Comunali avrà la possibilità di agire, nel rispetto delle regole, nel campo degli appalti pubblici”.

Non resta che aspettare di sapere la comunicazione ufficiale attesa per martedì.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 286 volte, 1 oggi)