ASCOLI PICENO – Assolto perché il fatto non sussiste. Questa la sentenza emessa dal giudice del Tribunale di Ascoli Piceno, Marco Bartoli, che ha sollevato Eugenio Fanini da ogni responsabilità, in merito all’accusa di omicidio colposo per l’incidente che costò la vita all’ottantatreenne, Antonio Rosetti.

Il tragico episodio avvenne il 10 dicembre del 2008, lungo la Statale 83 di Montefortino. Quella mattina la vittima era alla guida della sua Fiat Panda che all’improvviso entrò in collusione con il veicolo, un’Alfa 159, guidato da Fanini.

Nello scontro, che fu violentissimo, Rosetti perse la vita, mentre il conducente dell’alfa 159 ne uscì praticamente illeso. A distanza di tre anni dalla tragedia, gli inquirenti, dopo un’attenta e approfondita analisi dei rilievi effettuati sul luogo dell’incidente, seguita da una serie di complesse perizie ricostruttive cinetico-cinematiche, è emerso che fu l’auto guidata dalla vittima ad invadere la corsia opposta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 455 volte, 1 oggi)