ASCOLI PICENO – L’occhio ascolano per la settima arte. Non si tratta di una boutade ma di una duplice e interessante iniziativa che che tratterà di opere cinematografiche o girate in Ascoli, oppure da un ascolano, quale l’oramai internazionalmente celebre Giuseppe Piccioni.

Organizzato da Radio Ascoli e il circolo di cultura cinematografica “Don Mauro – Nel corso del tempo“, venerdì 1° febbraio sarà il giorno de “Il rosso e il blu“, ultima pellicola di Piccioni, che sarà ad Ascoli insieme ad uno dei protagonisti del film, Roberto Herlitzka (e chi ha visto la pellicola sa che il suo ruolo supera per humor e intensità infine quelli dei più famosi Scamarcio e Margherita Buy).

Appuntamento alle ore 10 con la proiezione per gli studenti delle scuole superiori della città presso la sala della Comunità parrocchia Ss. Simone e Giuda di Monticelli. Sono previsti circa 150 ragazzi delle classi quarte e quinte, e hanno dato la loro adesione già l’Ipsia, Liceo della Comunicazione, Agraria, Liceo Artistico, Ragioneria, Geometri.

Alla sera, invece, alle ore 21, proiezione per i soci del cinecircolo (tessera annuale 7 euro, giovani fino a 25 anni 5).

Poi, grazie all’attivismo di Ascoli Da Vivere, sempre in collaborazione con il Cinecircolo “Don Mauro”, ecco la rassegna “FilmAp – Ascoli Nel Cinema“. Il 21 febbraio, alle ore 21, ecco il celebre “Alfredo Alfredo“, girato nel 1972 da Pietro Germi, con Dustin Hoffman, Stefania Sandrelli e Carla Gravina. Il 28 febbraio invece “Corti in Piazza“, una proiezione di cortometraggi su Ascoli, realizzati da Marcello Lucadei, Argeo Polloni, Antonella Angeletti e Pierpaolo Piccioni, vincitori del concorso indetto in occasione di Ascoli Comic&Games 2012. La serata sarà in collaborazione con l’Associazione “Il Carnevale di Ascoli” e “Dimensione Fumetto”.

Il 7 marzo ecco “I delfini“, di Francesco Maselli, girato nel 1960, con Claudia Cardinale e Gerard Blain, mentre si conclude con “Morirai a mezzanotte”, del 1986, di Lamberto Bava, con Loredana Romito e Leonardo Treviglio. Al termine di questo appuntamento pennettata di mezzanotte, birra artigianale e spuma Paoletti.

“E’ probabile che l’anno prossimo ci possa essere un seguito, perché fino ad ora abbiamo trovato 11 pellicole girate ad Ascoli – spiega Matteo Mattei di Ascoli da Vivere, mentre don Giampiero di Radio Ascoli aggiunge: “E forse tra i cortometraggi possiamo inserire anche gli spot girati in questi ultimi anni nella nostra città”.

Da Matteo Mattei, inoltre, parte un invito: “Durante le proiezioni saranno presenti alcune comparse dei film, e sarebbe bello che anche altri, leggendo queste notizie, venissero a dare la loro testimonianza”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 640 volte, 1 oggi)