ASCOLI PICENO – Si apre di fronte a un bel bicchiere di vino locale la chiacchierata con Nazzareno Mosca, l’ideatore del portale ristorantipiceni.it. Si  comincia con la visione su tablet dello spazio web dedicato all’enogastronomia locale; le immagini si susseguono, belle, nitide. Devo dire che poche volte dalle nostre parti ho visto un lavoro di grafica e fotografia così accurato. E’ veramente una bella panoramica dei ristoranti piceni quella che mi si presenta di fronte.  Davanti ai miei occhi si materializza un sito che è quello che mancava per poter scegliere da casa un locale dove passare una piacevole serata.

Nazzareno, perché un portale sui ristoranti piceni? Cosa c’è di innovativo nella tua idea?
“Beh, è tanto che avevo in testa questo progetto perché mi sembrava un buon modo per promuovere sia il territorio che l’eccellenza della nostra tradizione gastronomica. E’ la prima esperienza nel territorio esclusivamente dedicata alla ristorazione. Un sito dove il cliente del ristorante o della pizzeria è al centro dell’attenzione, seppure l’idea è un po’ “l’uovo di Colombo”. Ogni volta che un amico ci consiglia un ristorante, di fatto sta facendo pubblicità a quel locale”.

L’entusiasmo con cui ne parla è il miglior mezzo pubblicitario per convincerci ad andare a provare. Dunque il cliente può esprimere impressioni e giudizi sui locali recensiti in ristorantipiceni.it?  

“Sì, l’idea prossima è quella di arrivare a creare una grande comunità dove si incontrano virtualmente i ristoratori e i loro clienti. Ho pensato ad un posto che somiglia più a una piazza virtuale gastronomica che al solito portale-vetrina dove gli operatori commerciali in genere pubblicizzano i loro spazi e ai frequentatori non resta che guardare. Ristorantipiceni vuole essere un spazio “internettattivo”, seguendo un pò l’esempio di Tripadvisor: il ristoratore si fa pubblicità attraverso una scheda del locale ma il consumatore può dire la sua con recensioni e commenti sul blog. Sorride Mosca quando parla del suo progetto, si vede che ci ha lavorato tanto: la grafica è sofisticata ma allo stesso tempo accattivante; le immagini sono fresche e rendono perfettamente l’idea di ciò che si vuole presentare”.

Che cosa significa il logo “Mangia gratis” che troneggia in home page?
“Se ti registri e fai pubblicità al sito con i tuoi amici e conoscenti potrai andare a mangiare gratis in uno dei tanti locali presenti su ristorantipiceni.it. Ogni settimana saranno premiati i primi classificati, cioè quei “navigatori” che inviteranno altri amici a fare parte del Mangiogratis secondo le modalità descritte nel sito. Alla fine di ogni mese poi ci sarà un ulteriore premio per tutti quelli che si sono impegnati di più nell’invitare altri utenti. Mi è sembrato un  modo simpatico per premiare chi ci segue e fa pubblicità alla nostra iniziativa”.

E il territorio, come è connesso con il tuo progetto?
“Il Piceno è una terra bellissima e ricca di eccellenze gastronomiche: le cucine tipiche valorizzano non solo prodotti ma anche la cultura e la storia dei nostri luoghi. Tutto quello che è legato all’enogastronomia tipica può fare da richiamo ad un turista che è sempre meno ”mordi e fuggi” e sempre più interessato ai nostri cibi e ai nostri paesaggi”.

Le foto di scorci, cibi e locali fanno il resto e non possono che dare ragione a questo giovane imprenditore creativo che è riuscito a realizzare non solo un piccolo capolavoro di professionalità grafica e tecnologica ma soprattutto “una cosa fatta con il cuore”.

Questa è l’impressione più forte che lascia “un giro virtuale” su ristorantipiceni.it.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.454 volte, 1 oggi)