ASCOLI PICENO – Un’aria nuova. E’ quella che, sportivamente parlando, si respira tra le Cento Torri pensando all’Ascoli Calcio. Dopo tanti, troppi mesi e anni passati tra tensioni, divisioni e litigi, ora tutte le componenti che ruotano attorno al Picchio sembrano vivere in piena sinergia, dovuta anche alle esigenze legate alla ‘questione stadio’. E questa sera (ore 20,45), approfittando della nuova aria, i bianconeri di mister Massimo Silva potranno, in caso di vittoria, fare un enorme balzo in avanti in classifica e raggiungere la quinta piazza in piena zona playoff. Occhio, però, a guardare troppo in alto: la graduatoria è corta e la zona calda non è ancora lontano abbastanza. Ad ogni modo, è lecito sognare. Lo dicono i numeri.

Per continuare sulla scia dell’entusiasmo di Bari, il tecnico bianconero ritrova Massimo Loviso. Il regista, assente al San Nicola per infortunio, è recuperato e tornerà titolare al fianco di Russo e, molto probabilmente, del confermato Capece. Con Fossati in Under 20 e Morosini out per problemi fisici, il giovane prodotto del vivaio dovrebbe spuntarla su Di Donato, non al meglio per fastidi alla schiena. In attacco, Andrea Soncin è favorito su Robert Feczesin. Detto del rientro di Faisca al posto del buon Prestia, prima convocazione per i nuovi acquisti Gomis e Legittimo. Panchina sicura, però, solo per il primo: confermato, infatti, il ‘profheta in patriaMaurantonio, autentico eroe dei tre punti strappati nella sua città sabato scorso.

Al ‘Del Duca’ si rivede il Lanciano. La sfida con gli abruzzesi manca da oltre dieci anni: era la stagione dei ‘Diabolici’ (2001/2002) che le squadre non si incontravano in campionato. Nella sfida del 27 gennaio 2002, la squadra di Pillon vinse 2-1 solo al 47′, grazie alla rete di ‘Ciccio’ Passiatore, autore anche del momentaneo vantaggio. Sulla panchina ospite, quella sera, un certo Fabrizio Castori. Gli uomini di Gautieri vogliono punti per risalire dalla zona play out. Per farlo in attacco ci saranno gli acquisti di gennaio Plasmati e Piccolo, insieme a Falcinelli. Arbitra il signor Abbattista di Molfetta. All’andata, la gara sul neutro di Pescara finì 1-1.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)