ASCOLI PICENO – Prosegue senza sosta il cammino della formazione dell’Ascoli Towers under 19 di coach Aniello, coadiuvato dal punto di vista organizzativo/ tecnico da Maurizio Caponi con l’importante aiuto dei due allenatori in erba Claudio Grandolfo e Marco Mattei.

Al momento il team ascolano ha un bilancio di 11 vittorie e 0 sconfitte con l’attacco più prolifico del campionato. La squadra, nata dal progetto Italian Prep Academy, oltre al nucleo dei ragazzi già da tempo nel vivaio bianconero, ha due giocatori dall’ Inghilterra ( Crane e Godsall ), e da la possibilità, a rotazione, di giocare anche ai giovani provenienti dal vivaio rossoblù del Basket Club S. Benedetto; una storica unione che sta dando i suoi frutti, non tanto per le vittorie, ma per i miglioramenti tecnici e di mentalità che i ragazzi stanno facendo vedere sul campo.

Stiamo partecipando a nove campionati ed ovviamente questo progetto non include solo la under 19, ma tutte le squdre del settore giovanile – ci spiega l’ideatore e mister Daniele Aniello- i ragazzi dell’ under 17 e under 15 per esempio, hanno la possibilità di partecipare ai campionati d’eccellenza di categoria, la under 14 è in collaborazione con Castel di Lama ed  in Promozione giocano tutti ragazzi  del nostro vivaio più a rotazione due giovani inglesi. In questa stagione, ben sei dei nostri ragazzi hanno ricevuto la chiamata e partecipato a tornei ed allenamenti con le selezioni regionali. Non dimentico inoltre che anche grazie al supporto dell’Assessorato allo sport di Ascoli riusciamo a portare avanti un’attività cosi intensa a livello giovanile

Insomma un impegno a tutto tondo che sta dando i suoi frutti e non si fermerà certo qui; in un momento storico dove forse mancano le risorse economiche ad Ascoli stanno dimostrando che non mancano certo le idee.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 230 volte, 1 oggi)