BRACHINI Noi cerchiamo di giocare per vincere perché abbiamo bisogno di punti, ma oggi abbiamo tirato poco, ma abbiamo avuto diverse volte grande superiorità numerica, addirittura 2 contro 3, ma non le abbiamo sfruttate.

La partita è stata alla pari, abbiamo concesso poco così anche lui. Partita bruttina, certo, ma questo siamo riusciti ad esprimerla. Almeno oggi siamo riusciti a giocare in 11 tutta la partita.

Avevamo la rabbia per la settimana scorsa, oggi ho deciso di giocare con tre attaccanti come a Piacenza, i centrocampisti hanno servito bene gli attaccanti nel primo tempo anche se non siamo mai andati al tiro. In attacco abbiamo grandi qualità ma oggi non si sono viste.

Zaza a me è sempre piaciuto, anche l’hanno scorso l’avrei voluto. Noi accorciavamo molto, eravamo molto aggressivi e abbiamo cercato di non farli giocare.

GENEVIER Non conta la prestazione individuale ma i risultati. Oggi abbiamo preso un punto in un campo difficile, speravamo di più ma ci è mancata aggressività. Forse potevamo fare meglio in attacco, ma poi tutti i reparti sono legati. Siamo stati bravi a non prendere gol, ma certo dovevamo farne se vogliamo iniziare a raccogliere tre punti.

LEGITTIMO Venivamo dalla sconfitta di La Spezia quindi a livello mentale era complicato, ma siamo ripartiti: volevamo conquistare tre punti, la Pro Vercelli ha disputato una buona gara, l’importante era ripartire e cercheremo di vincere sabato prossimo. Non giocavo da un mese, sono partito così così poi con il passare dei minuti sono cresciuto, anche se nel secondo tempo ho pagato la mancanza di minuti nelle gambe.

MODOLO Vista la classifica è importante non perdere. Sul palo di Zaza siamo stati fortunati, anche se nel finale potevamo approfittarne, ma comunque prendiamoci questo punto e puntiamo al Bari sabato prossimo. Sapevamo che l’Ascoli lasciava giocare, così è stato nel primo tempo, poi nei primi 25 minuti della ripresa abbiamo un po’ tirato il fiato e giocato con la palla lunga, per poi riprenderci.

PRESTIA Loro sono in una posizione di classifica che non gli consente di perdere punti. Mentalmente qualcosa di sabato scorso è rimasto, ma penso che sia il giusto risultato, abbiamo preso anche un palo con Zaza. Secondo me ad ogni partita, ad ogni allenamento c’è un esame, se giocassi male è giusto che il mister mi lasciasse in panchina. Potrebbe essere una delle mie migliori partite con l’Ascoli. Anche Faisca e Ricci non sono stati da meno, devo dire, per quanto riguarda la partita. Non ci è mancata la personalità, loro a mio parere sono una grandissima squadra che a gennaio si è rinforzata moltissimo, hanno puntato a non prendere gol perché anche il pareggio per loro va bene.

SILVA Ho parlato con la squadra, abbiamo fatto anche benino, sul piano dell’impegno dopo la sconfitta di Spezia, con Conocchioli e Legittimo nuovi innesti, temevo questa gara perché a volte queste partite si vanno a perdere. I giocatori erano moderatamente soddisfatti perché abbiamo giocato da squadra vera, non era facile superare il loro blocco difensivo, abbiamo colpito un palo clamoroso.

Non abbiamo mollato, neanche Zaza che oggi non era lucidissimo ma oggi non ha mollato mai. Nella ripresa ha capito che era una giornata così e si è messo a disposizione. Nel primo tempo anche il Vercelli era rapido, anche se mi aspettavo qualcosa in più nelle ripartenze: nell’intervallo ho chiesto unità, la difesa ha fatto molto bene anche se nel finale abbiamo rischiato. Abbiamo mosso la classifica, me lo ha detto anche il presidente, l’importante era non perdere.

Lo sapete che a parole, dopo un 4-3 come a Spezia, si dice che è passato ma poi non si sa come va in campo. Dobbiamo continuare così, gruppo, spirito di squadra, voglia di lottare. Feczesin? Lavora sempre alla grande. Questa settimana puntavo molto sui tre davanti, Feczesin Zaza e Fossati, purtroppo non era la loro gara brillante, purtroppo è mancato lo spunto finale.

Il prato di gioco? (Silva sorride).

Conocchioli? Ultimamente ha giocato un po’ di più e si sente più sicuro, non è più tanto un esordiente, inizia ad avere un po’ di esperienza e hanno risposto bene alla mezz’ora finale di Spezia.

Loviso? Oggi non ha fatto male, sapevo che la Pro Vercelli ci concedeva profondità e speravo in Zaza e Feczesin con i lanci di Loviso, qualcosa ha fatto.

Abbiamo guadagnato un punto verso l’alto ma ce ne hanno preso uno dalle zone calde.

CONOCCHIOLI: Loro si sono rafforzati in attacco, la Pro Vercelli me l’aspettavo così, questo pareggio è buono. Fin quando si muove la classifica va sempre bene, l’importante in questo momento è muovere la classifica. Ho provato qualche conclusione, a sinistra ci avevo giocato anche contro il Vicenza. Noi ce la giochiamo tutte le partite, sempre per vincere, adesso inizia una serie di scontri importanti da affrontare. Per ora la classifica è buona, a Cesena anche un pareggio potrebbe essere buono.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte, 1 oggi)