MOCCIOLA DI CORBORDOLO – Una Ciù Ciù a ranghi completi ( finalmente l’infermieria rossoazzurra si è svuotata ) esce vittoriosa dal campo di un coriaceo e volitivo Bottega.

La partita si è svolta secondo i binari previsti dal coach Petrelli e dal suo vice Traini: la maggior tecnica dei padroni di casa contro la fisicità degli ospiti guidati da un ottimo Massimo Gaspari, che nonostante qualche lieve acciacco ha fornito una prova maiuscola. Dominatore comune di tutti i set l’incapacità della squadra che si trovava ad inseguire, di ribaltare l’andamento del parziale: nel primo, nel terzo e nel tie break Offida in controllo (21-25, 21-25, 9-15), nel secondo e nel quarto i ragazzi di Romani (25-20, 25-16). La svolta della partita nel terzo set, quando dalla panchina offidana venivano fuori le risorse per girare le sorti di un parziale nato maluccio: Campagnani subentrava a Salvucci e consentiva di sbloccare una situazione critica per poi filare via senza intoppi.

Altro momento culminante dell’incontro nel tie break, dopo il passaggio a vuoto del quarto set: Gaspari battezzava a turno tutti gli attaccanti avversari con decise murate, a cominciare dalla specialità della casa, un “one hand” sul centrale a lui contrapposto che galvanizzava tutta la Mantile Band. Il margine di 5-6 punti iniziale veniva condotto al termine senza patemi. Bisogna comunque fare i complimenti ai ragazzi del Bottega, che hanno sfoggiato un´asse palleggiatore-opposto di tutto rispetto e una grande reattività fisica, tesa a compensare la mancanza di centimetri che indubbiamente li penalizza.

Massimo Gaspari, the man of the match, a fine gara: “Avevamo bisogno di questi punti, e ce li siamo presi! Riguardo la mia bella partita sento di dividere i meriti con i ragazzi della squadra: Marcatili per le sue alzate, la linea di ricezione per aver assorbito senza patemi il pallone differente dal solito, Castelli che mi sa incitare nei momenti di difficoltà ” per concludere con una piccola nota di scherzoso colore “Inoltre ringrazio Persico, perché ogni volta che lo guardo mi rendo conto di essere fortunato a non essere come lui”.

Prossimo appuntamento Giovedì al Palazzetto Vannicola, dove sarà ospitata la la capolista incontrastata di questi play out, un incontro da non perdere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)