ASCOLI PICENO – “Che fortuna essere cittadini di Folignano, ancor più se simpatizzanti del nuovo partito Fratelli d’Italia. Hanno potuto godere delle elucubrazioni di Marcello Veneziani senza che la loro amministrazione comunale abbia tirato fuori un solo euro. L’attiguo Comune di Ascoli, dove risiedo, invece, la scorsa estate per qualche serata organizzata dal noto giornalista sborsò 60 mila euro“. Ad affermarlo provocatoriamente è il vicesegretario provinciale dell’Udc, Ignazio Buonopane.

“L’evidente contenuto polemico della mia affermazione – spiega – non è certo fine a se stesso, ma mirato a sottolineare gli evidenti sprechi di risorse pubbliche da parte di un amministrazione, quella di Ascoli, guidata dal sindaco Guido Castelli. Sperperi tanto più gravi perché verificatisi a fronte di un degrado sociale sempre più crescente. Il Comune di Ascoli, infatti, alla luce di un costante aumento di senza lavoro, è ancora palesemente incapace di porre in atto alcuna iniziativa, neanche sul fronte sociale, dove un assessorato si è finora distinto solo per le passerelle ed i buoni propositi rimasti regolarmente lettera morta”. “Infine – conclude – se purtroppo a non meravigliarci sono, quantomeno, i controsensi dell’amministrazione guidata da Castelli, sinceramente rimaniamo a bocca aperta dalla scelta di un intellettuale, sebbene discutibile nei contenuti, di appoggiare così apertamente una forza politica e di farlo tanto più in un territorio, dove solo qualche mese fa era venuto a vendere, pure caramente, il proprio intelletto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 310 volte, 1 oggi)