ASCOLI PICENO – Il presidente del Cup – Consorzio Universitario Piceno Renzo Maria De Santis, da oggi giovedì 21 febbraio 2013, ha rassegnato le proprie dimissioni dal consiglio di amministrazione dell’Università degli Studi di Camerino. La decisione è scaturita in seguito alle ultime vicende derivate dall’attuazione dei recenti decreti ministeriali che hanno generato la disattivazioni di alcuni corsi di laurea attivi da anni nel Piceno. La decisione è stata presa in seguito alla mancata informazione al Cup Cons prima di iniziare le procedure di indirizzo ed approvazioni formali (approvazione Comitato di Ateneo).

“La mia decisione intende sottolineare la funzione svolta in questi anni dal Cup – Consorzio Universitario Piceno che ha trovato una comunità di intenti, fino ad oggi, con un’università di indubbio valore – ha dichiarato il presidente del Cup Renzo Maria De Santis – come quella di Camerino. Presupposti che in questi ultimi giorni sono stati ampiamente ridimensionati e rischiano di penalizzare l’offerta universitaria nel Piceno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.538 volte, 1 oggi)