ASCOLI PICENO – Fuori Zaza per Squalifica. Fuori Morosini per infortunio. In dubbio Soncin e Fossati. Silva dovrà fare i conti con le tante assenze, specie in attacco, per far fronte al Cesena di Pierpaolo Bisoli sabato pomeriggio per la ventisettesima giornata di campionato. Al ‘Dino Manuzzi‘ il tecnico bianconero spera nei recuperi dell’ultim’ora sia del ‘cobra’ che dell’ex Milan. Se sull’attaccante avevamo già parlato del suo sforzo per esserci del tutto, potremmo ripetere il discorso anche per Fossati, alle prese con un affaticamento muscolare. Sul fantasista. tuttavia, c’è meno ottimismo. Entrambi, dunque, ben che vada, saranno disponibili per la panchina.

Prosegue intanto la preparazione della squadra al Città di Ascoli. La seduta di oggi, svolta sempre sul sintetico (vedi le foto), ha visto il gruppo cominciare con il consueto torello, per poi continuare con esercizi con la palla. Quindi Silva ha svolto una serie di simulazioni tattiche, provando diverse soluzioni in avanti. Dopo un inizio di seduta differenziata, con giri di campo, Soncin e Fossati hanno svolto il resto del lavoro con la squadra, schemi compresi. A parte Zaza, squalificato, e il solito Morosini, il cui rientro potrebbe avvenire nella prossima settimana, dopo il match di Sassuolo. Ed anche questo fattore sarà determinante per decidere chi schierare in terra romagnola. Con Zaza out, il tecnico ascolano dovrà scegliere se temporeggiare per riavere abbondanza contro la capolista, oppure affrettare il recupero. I problemi riguardano attacco e zona centrale del campo: per il primo, oltre a Feczesin, rimane solo Montalto, trequartista più che centravanti. In mezzo, se Fossati non dovesse farcela, tutti e quattro i ‘superstiti’, ovvero Di Donato, Loviso, Russo e Capece, giocheranno dall’inizio. Difficile, infatti, l’impiego di un ‘primavera‘ dal primo minuto. Concludiamo con una nota di …colore: con tutta probabilità, il Picchio sabato scenderà in campo con la maglia arancione acceso, la stessa indossata al ‘Picco’ de La Spezia. Ogni scongiuro è d’obbligo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)