ASCOLI PICENO – Nel settembre del 2011, 22 lavoratori licenziati e messi in mobilità dalla Manuli Rubber Industries di Ascoli Piceno. E ieri, 22 febbraio, il Giudice del lavoro, Giorgio Palestini, ha stabilito il reintegro dei dipendenti in seguito all’esame di ben 30 ricorsi. Per altri, ancora in sede di verifica, la decisione ci sarà tra qualche settimana.

Non solo. Il giudice  ha, infatti, obbligato l’azienda a risarcire il danno ai lavoratori licenziati, con il versamento dei contributi assistenziali e previdenziali, e con l’erogazione della somma complessiva dei compensi mensili, a partire dal primo giorno di licenziamento fino a quello della riassunzione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)