ASCOLI PICENO – Tra qualche istante le prime parole dalla sala stampa dal ‘Del Duca’ al termine di Ascoli-Sassuolo 2-4. Parleranno i mister Di Francesco, Silva, Pavoletti, Gazzola, Faisca e Fossati (vedi le foto).

Queste le parole del mister Eusebio di Francesco.

Sulla gara: “L’Ascoli è partito meglio di noi. Ha accompagnato spesso le azioni con i centrocampisti, non a caso il gol è arrivato da uno di loro. Noi però abbiamo reagito bene, creando tanto e questo mi soddisfa. Non mi è piaciuto invece il calo finale”

Sulla prestazione dei suoi: “Quando una squadra crea tante occasioni per un allenatore è un piacere. Sapevamo, poi, che il rientro di Boakye e Pavoletti ci avrebbe aiutato. Sono importanti per lo sviluppo del gioco”.

Sull’Ascoli: “Le altre squadre quando ci incontrano ci mettono sempre un piglio maggiore. Mi aspettavo che i bianconeri fossero più brillanti all’inizio. Poi abbiamo messo le cose apposto. Certo, non mi aspettavo di essere in vantaggio per 4-1 a venti minuti dalla fine”.

Sul proseguo in campionato dei suoi: “Oggi è senza dubbio un segnale molto importante, di forza.Bisogna essere consapevoli di avere un grande vantaggio. Non presuntuosi di aver già vinto il campionato”.

 

Queste le parole dell’allenatore dell’Ascoli Massimo Silva.

Sulla partita: “All’inizio abbiamo fatto molte buone azioni. Poi la loro qualità ci ha costretti ad ‘abbassarci’. Certo, sul 2-1 ci credevo, poi il 3-1, tra l’altro con un rimpallo vinto, ci ha tagliato le gambe. In quella fase potevamo giocarcela meglio. Abbiamo fatto un discreto finale, anche se in difesa ci siamo innervositi anche per colpa dell’arbitro.

Sulla preparazione alla gara: “Il nostro intento era di prenderli alti, ma poi col palleggio ci hanno messo in mezzo e ci siamo dovuti abbassare per forza”.

Sugli avversari: “E’ una squadra completa per questo campionato: hanno fisicità e qualità. Tuttavia ad inizio gara pensavo a un risultato diverso. Avevamo iniziato anche bene la ripresa, poi il 3-1…”

Sulle prossime partite: “Peccato questo tour de force dei prossimi giorni. Ci saranno anche degli squalificati (Fossati e Peccarisi, ndr). Non è facile, ma la squadra non si sta sfaldando. Ce la giocheremo sia a Crotone che a Cesena. Peccarisi? Si è giustamente arrabbiato con l’arbitro, ma non doveva farsi ammonire. Su Fossati l’arbitro ha detto che era per la cattiveria del fallo”.

Sul possibile turnover: “Gomis a Crotone? Beh, essendoci quattro partite ci sarà alternanza, forse anche lì. Alcuni cambi saranno forzati”.

L’attaccante del Sassuolo Leonardo Pavoletti.

“Segnare è stato bello, ma quei quaranta giorni tolti ancora mi pesano e niente me li ridà. Io mi sono sempre allenato con tanta voglia che ho poi espresso in campo. E’ un piacere a giocare con i miei compagni. In campo ci divertiamo. Arrivano tante occasioni per gli attaccanti”.

Queste, invece, le parole dell’ex di turno Marcello Gazzola, venduto dall’Ascoli giusto un anno fa e un mese fa.

“Che effetto fa il ‘Del Duca’? Sapevo che sarebbe stata una partita particolare, qui ho vissuto tante emozioni. Tornarci da avversario è stato un pò strano”.

Sulla gara: “Non è stato facile. Siamo partiti così così, ma poi è uscito fuori il nostro gioco e son venuti i gol. Ora dobbiamo rimanere concentrati perché in B non è facile. Vedi l’Ascoli: lottava per i playu off, vanno male due tre gare scivoli sotto. Lo stesso discorso vale per noi”.

Queste, invece, le parole dell’autore del vantaggio Marco Ezio Fossati: “E’ andata male ma dobbiamo riconoscere il valore dell’avversario. Siamo partiti forte, i primi minuti abbiamo costruito molto, volevamo raddoppiare ma ci hanno schiacciati. Dopo il primo gol hanno spinto di più. In ogni caso siamo in grado di giocarcela con tutti e mai partire per sconfitti poi ogni gara ha la sua storia”.

Sulla classifica: “Se sentiamo il fiato da quelle dietro? Pensiamo a noi stessi, a cercare i tre punti senza fare troppi calcoli. Dopo La Spezia siamo un pò crollati. Ma ora dobbiamo lavorare e tornare da questo momento difficile, ma non è una crisi”.

Sul sul quarto gol: “E’ un buon bottino ma spero di farne altri. Fa piacere segnare, ma se non si vince dispiace”.

Infine, Vasco Faisca: “Faccio complimenti al Sassuolo, nettamente la piu forte di tutte. Noi siamo partiti bene e loro hanno creato poco fino al grandissimo gol di Masucci, poi sono usciti fuori e ci hanno schiacciato con tanto movimento. Per come eravamo messi noi in campo, tre contro tre dietro, abbiamo fatto anche bene in difesa. Poi sul 2-1 ci sta di esporsi ai contropiedi. Purtroppo se con una squadra del genere sbagli due volte prendi due gol”.

Sempre sulla classifica: “Se abbiamo paura di essere risucchiati? Si, è talmente corta la classifica che devi guardare sia avanti che dietro. Bisogna lottare, ma anche se i risultati sono stati brutti ora abbiamo uno scontro diretto e una da recuperare. A Crotone bisogna andare convinti di fare risultato”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)