ANCONA – Due giorni e due appuntamenti per studiare la crisi economica e capire quali sono le soluzioni a favore del 99% dei cittadini italiani. Prima a Senigallia, venerdì 15 marzo, e il giorno successivo ad Ancona, spazio all’approfondimento con la Mosler Economics Modern Money Theory (Mmt) ovvero la Teoria della Moneta Moderna, una scuola di matrice post-keynesiana sviluppata a partire dell’Università di Kansas City-Missouri.

A Senigallia, venerdì, al Finis Africae appuntamento con Daniele Basciu, referente economico nazionale della Me-Mmt (dove Me sta per Mosler Economics, dal nome dell’economista fondatore del filone post-keynesiano), che interverrà sui temi dell’economia come sistema di governo per pilotare un’uscita dal disastro dell’Eurozona applicando la Mmt e Giovanni Zibordi, esperto in finanza per l’impresa, sistemi monetari, deficit e debito pubblico, il quale illustrerà alcuni strumenti di possibile “salvezza” per le imprese italiane. L’incontro, organizzato da “Gio“, associazione Imprenditori e Professionisti Valli Misa e Nevola, sarà a porte chiuse perché l’ingresso è riservato agli imprenditori dell’associazione e alle istituzioni: appuntamento al Finis Africae di Senigallia a partire dalle ore 19 con buffet e seminario quindi, alle 20.30, conferenza. Attese circa 200 presenze qualificate. Per informazioni: info@giomarche.it

Ad Ancona invece, sabato, appuntamento alle ore 16 presso la sala Eugenia Salvaderi del Liceo Classico Rinaldini, in via Canale 1, con Daniele Basciu. Titolo dell’incontro “E’ un economicidio” nel quale si illustreranno i temi della Mmt, le cause del disastro dell’Eurozona e quindi come occorre agire per difendere famiglie, imprese e democrazia. Organizza il comitato promotore Me-Mmt Marche, per informazioni 333.8869721 e marche@memmt.info.

Si consiglia vivamente la partecipazione, specie per l’incontro aperto di Ancona, per tutti coloro desiderosi di comprendere le ragioni della crisi economica e dell’aumento di tasse e taglio di servizi pubblici, spesso oscurate anche dall’informazione della stampa e televisione nazionale. Obiettivo è quello di creare una rete di conoscenze della situazione e dei rimedi a partire dalla Regione Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 562 volte, 1 oggi)