ASCOLI PICENO – Nuove case a prezzi calmierati: con la firma del sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli e del presidente della Provincia di Ascoli Piero Celani ecco siglati gli accordi di programma per la realizzazione di edilizia residenziale convenzionata a Monterocco e Monticelli.

“Fin dai primi giorni del nostro insediamento – ha spiegato il Sindaco Guido Castelli – e come si evince nello stesso documento di mandato, abbiamo sempre manifestato la volontà di avviare le procedure per l’attuazione di un ‘Piano casa comunale’ al fine di realizzare interventi di edilizia residenziale convenzionata, a prezzi calmierati per i cittadini. Soprattutto i giovani che, nel tempo, si sono trovati nella condizione di acquistare la propria casa lungo la vallata proprio a causa dell’assenza di alloggi a buon mercato nella nostra città”.

L’intervento della nuova edilizia convenzionata interesserà la zona di Monterocco e Monticelli (area ex Rendina).

“Oggi, posso finalmente dire – continua il Sindaco – che è stato raggiunto un obiettivo importantissimo per tutti noi. Prende corpo, con la firma degli accordi di programma, il processo di azioni volte a favorire il ripopolamento del Comune dopo la ‘fuga’ delle famiglie e soprattutto delle giovani coppie che, per i costi elevati al metro quadro delle abitazioni in città, hanno preferito spostarsi nei paesi limitrofi. Basti pensare che in 30 anni si è registrato un effettivo spopolamento della città, che da 57.000 abitanti oggi ne conta a malapena 50.000. Con questa firma si delinea, pertanto, il quadro delle azioni previste dall’amministrazione aventi ad oggetto il bene più importante per l’uomo, la casa, alle quali si aggiungono la costruzione dei 30 alloggi della struttura Ferrucci, in fase di consegna, l’housing sociale in fase di progettazione ed i 10 alloggi nella zona Pennile di sotto”.

Il giro d’affari che si muoverà si aggirerà attorno agli 80 milioni di euro e non avrà alcun costo per l’amministrazione. Prenderanno linfa vitale, così, le imprese edilizie, ma anche i piccoli artigiani che lavoreranno al progetto, oltre alla crescita occupazionale nel settore che vedrà centinaia di operai impegnati nei lavori di costruzione I progetti di intervento così come individuati dall’amministrazione, si basano su una sinergia fra pubblico e privato, al fine di poter realizzare in tempi contenuti gli obiettivi descritti, inquadrandoli all’interno della pianificazione urbanistica generale che ne costituisce il quadro di riferimento”.

“Questi interventi – ha continuato l’Assessore Luigi Lattanzi – consentirebbero di ampliare l’offerta di edilizia residenziale, immettendo nel mercato unità immobiliari a prezzi convenzionati o in affitto, favorendo le giovani coppie e quanti intendono rientrare in città. Si potrebbe in tal modo fronteggiare, almeno in parte, la crisi economica e la difesa dell’occupazione e cercare di invertire la tendenza al calo demografico. E non solo. Con questa operazione possiamo ottenere molto sia dal punto di vista sociale che economico”.

“Il beneficio pubblico non si esaurisce qui – ha concluso Castelli – perché sono in programma ulteriori investimenti in opere pubbliche pari a 2.350.000 euro per Monticelli a 850.000 euro per il quartiere di Borgo Solestà”.

“L’auspicio è che gli accordi vengano ratificati in tempi brevi in consiglio comunale affinché si possa subito iniziare con l’avvio dei lavori”.

Gli amministratori hanno poi ringraziato gli uffici tecnici dell’Urbanistica ed edilizia privata del Comune e della Provincia che hanno lavorato sinergicamente anche con i soggetti promotori, per la proposizione dei progetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 440 volte, 1 oggi)