ASCOLI PICENO – “Avevamo già dato del cementificatore a Celani con l’urbanizzazione di via Firenze, Castelli per non essere da meno addirittura raddoppia”: così il circolo del Pd di Monticelli commenta la notizia dell’accordo di programma siglato dal sindaco di Ascoli Piceno Castelli e dal presidente della Provincia Celani (e precedente primo cittadino ascolano).

“Con l’urbanizzazione di Villa Renzina e Monterocco aumenterà la popolazione cittadina con la costruzione di ben 400 (diconsi quattrocento) alloggi risolvendo lo spopolamento cittadino che ha portato la città da 57 mila abitanti degli anni ’80 agli attuali 50 mila – scrive il circolo democratico di Monticelli – I dati dicono che il mercato delle abitazioni è sceso in maniera vertiginosa; evidentemente ad Ascoli invece con i giovani senza lavoro, con le banche con i cordoni della borsa chiusi, con la popolazione invecchiata e con i costi delle case non proprio sociali, per il sindaco e il Presidente della Provincia questi dati sono dettati trascurabili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)