ASCOLI PICENO – Nonostante verrà registrata negli almanacchi come una partita dai pochissimi spunti tecnici, Juve Stabia-Ascoli sarà la gara della rovesciata, pardon sforbiciata, di Simone Zaza. Il ventiduenne attaccante bianconero raddrizza una gara che stava finendo male per gli ascolani sotto di un gol per la rete, guarda caso, di chi si meritava l’esplusione proprio per un fallo su di lui: il difensore stabiese Michele Murolo. Gara giocata male da entrambe le squadre, con il Picchio di Silva in difficoltà in fase di manovra, ma anche in quella di recupero palla. Difesa, tuttavia, che non ha sbagliato granché, se si eccettua qualche solito errore individuale. Ancora in ombra alcuni giocatori, come Scalise, Pasqualini (malgrado l’assist) e Prestia. La sensazione è che martedì contro la Reggina il tecnico lombardo cambierà eccome. Queste, intanto, le valutazioni di PicenoOggi.it dei bianconeri protagonisti della gara.

MAURANTONIO 6: Rimedia a delle uscite a vuoto con interventi tra i pali sicuri e preziosi. Toglie sicurezza alla squadra, ma poi la ridà con gli interessi.

PRESTIA 5,5: Dopo l’errore di sabato scorso il giovane siciliano sembra aver perso qualche consapevolezza dei propri mezzi. Non impeccabile neanche oggi, ma viene aiutato dal conterraneo Peccarisi.

PECCARISI 7: Non sbaglia niente. Di testa le calamita tutte, attento sulle disattenzioni degli altri, grintoso come sempre. Sembra essere tornato il Pecca Style.

RICCI 6: Schierato al posto di Faisca, non soffre come capitatogli altre volte la posizione sinistra di difesa. Dubbio se doveva essere lui in marcatura su Murolo.

SCALISE 5,5: Pochi spunti per lui anche oggi. Una bella palla sullo 0-1 con un cross di piatto al volo, ma poco altro.

DI DONATO 6: La grinta non manca, anzi. A volte è l’unico a pressare i portatori avversari. Pesa però il tiro fallito ad inizio ripresa e la palla persa pericolosamente nel primo tempo.

FOSSATI 5,5: Solo 45′ per lui a causa dell’infortunio. Prova qualche giocata buona, alcuni lanci per gli attaccanti (RUSSO 5,5: Bada più a mordere che affondare. Cerca di aiutare Pasqualini sulla sinistra, ma in fase offensiva non dà l’appoggio ai compagni).

PASQUALINI 5,5: Vive una fase parallela a quella di Scalise. Ancora un assist, e sono tre, al bacio per Zaza, vero, ma per il resto deve tornare sui livelli dello scorso anno.

SONCIN 5,5: Poche palle giocabili, la colpa non è la sua. Ma non trova molti scambi con Zaza (FECZESIN 6: Un quarto d’ora per un tiro centrale e nulla più).

ZAZA 7,5: Il risultato cambia ed è tutto merito suo. Avrebbe preso lo stesso voto di molti suoi compagni senza il gol: sembrava essere, infatti, in giornata no. A parte il guizzo su Murolo combina poco. Eppure aveva riservato il gran finale: capolavoro di coordinazione e furbizia. Sono diciotto. Sopra a tutti insieme a Sansovini.

SILVA 5,5: La gioia finale per il pari è direttamente proporzionale alla voglia di vedere un Ascoli più voglioso di dominare l’avversario.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 875 volte, 1 oggi)