ASCOLI PICENO –Ascoli e Reggina questa sera, fischio d’inizio ore 20,45, si sfideranno nel turno infrasettimanale, valevole per la trentaduesima giornata di Serie BWin. Queste le formazioni scelte dai due tecnici, Silva e Pillon, quest’ultimo, indimenticato ex allenatore bianconero, all’esordio sulla panchina calabrese, dopo l’esonero di Dionigi.

ASCOLI (3-5-2): Maurantonio; Ricci (39′ st Conocchioli), Peccarisi, Faisca; Scalise (30′ st Morosini), Di Donato (cap.), Loviso, Pasqualini, Legittimo (17′ st Soncin); Feczesin, Zaza. A disp: De Bellis, Prestia, Montalto. All: Silva

REGGINA (3-5-2): Baiocco; Adejo, Bergamelli, Ely; Rizzato (cap.), Hetemaj, Colucci, Barillà, Antonazzo; Di Michele, Comi (39′ st Gerardi). A disp: Facchin, Bombagi, Di Bari, Sarno, Armellino, D’Alessandro. All: Pillon

Arbitro: Palazzino di Ciampino

Ammoniti: Legittimo, Ricci

Reti: Di Michele 12′ e 32′, 43′ st

Spettatori: 2.449 di cui 1.081 paganti

PRIMO TEMPO

1′ Cominciata la gara. Squadre con le tradizionali divise sociali, bianconeri che attaccano da destra a sinistra. Bianconeri ancora in cerca della prima vittoria interna nel 2013.

2′ Primo brivido creato dai bianconeri ed è subito Zaza. L’attaccante si invola dalla trequarti, entra in area e serve Feczesin, ma Ely devia in angolo. Sul calcio d’angolo, una deviazione fortuita in porta esalta i riflessi di Baiocco che salva.

8′ Ascoli più aggressivo in campo e, per ora, in possesso della gara. Reggina che, invece, è partita più guardinga.

13′ Reggina che si fa avanti su punizione dalla trequarti: Ely, appostato in area, tocca appena con la palla che finisce a fondo campo.

17′ Ci prova Barillà da fuori, Maurantonio blocca. Partita che rimane bloccata e senza grosse emozioni, a parte gli ‘squilli’ iniziali.

23′ Primo quarto di gara passato. Bianconeri che arrivano sulle fasce a crossare, ma i colpi sono sempre fuori misura.

24′ La curva intona il coro per Simone Zaza, l’attaccante bianconero in vetta alla classifica marcatori della cadetteria. Presenti in tribuna anche il padre e l’amico del cuore del talento di Policoro.

27′ Reggina vicino al gol: Comi fa partire un destro da fuori area che Maurantonio alza appena sopra la traversa.

31′ Su mischia da corner Di Donato e Colucci si strattonano fino a cadere a terra, ma l’arbitro lascia proseguire tra qualche mugugno del pubblico.

33′ Palazzino ‘grazia’ Colucci: per lui c’era giallo sicuro per un brutto fallo su Loviso su una ripartenza bianconera.

36′ Bella azione personale di Feczesin che supera nello stretto due avversari sulla trequarti, si gira e prova il destro, bloccato da Baiocco in due tempi. L’ungherese già autore di altre buone giocate.

39′ Ammonito Legittimo per gioco pericoloso.

45′ Finisce il primo tempo. Partita equilibrata con nessuna occasione nitida da gol.

SECONDO TEMPO

1′ Cominciata la ripresa. Da segnalare i diversi fischi della curva al rientro in campo dei giocatori bianconeri. Nessun cambio tra le due squadre.

3′ Prima conclusione della ripresa: il destro di Zaza è, però, fuori misura. Si stanno già scaldando Soncin, Morosini e Capece.

4′ Cross di Antonazzo e colpo di testa di Comi, Maurantonio si tuffa e blocca al volo.

9′ Occasione per il Picchio: Faisca scodella in area per Zaza che elude il fuorigioco, controlla bene, ma un difensore gli tocca la palla al momento del tiro e la spedisce in angolo. Sul corner che segue è Peccarisi a svettare dal dischetto, ma la palla è alta sopra la traversa, seppur di poco.

14′ REGGINA IN VANTAGGIO. Ospiti che vanno sull 1-0 in modo fortunato: una punizione dal limite calciata da Di Michele ed indirizzata sul primo palo trae in inganno Maurantonio che vede solo la sfera indirizzata sotto la traversa dal lato opposto.

16′ Silva corre subito ai ripari: Soncin (alla 150ma presenza in bianconero )dentro per Legittimo.

18′ Ascoli ad un passo dal pareggio: Zaza prova la girata al volo di sinistro da dentro l’area, la coordinazione c’è ma la sfera va fuori.

21′ Punizione calciata dai venticinque metri da Loviso, ma la palla sbatte sulla barriera.

25′ Reggina pericolosa in contropiede: in situazione di tre contro tre, Di Michele serve Comi sulla sinistra, il cui tiro per fortuna è sbilenco.

27′ I tifosi della curva hanno perso la pazienza: è partito l’invito a far uscire il carattere.

28′ Soncin ha una buona possibilità per essere pericoloso, ma in area ritarda il tiro di destro.

30′ Dentro Morosini, al rientro dall’infortunio, per Scalise. Ascoli col 4-3-3.

32′ RADDOPPIO DELLA REGGINA. Debacle del Picchio, ora sotto di due gol. Faisca perde palla sulla propria trequarti, Di Michele giunge al limite dell’area, supera Peccarisi e insacca Maurantonio sulla sua sinistra.

39′ Entra anche Girardi, ex dello scorso anno, per Comi.

43′ TERZO GOL DELLA REGGINA: Di Michele, dall’alto dei suoi 37 anni, fa tripletta. Con una finta fa fuori Peccarisi e Loviso dentro l’area e trafigge con una bordata di sinistro sotto l’incrocio Maurantonio.

44′ La curva invoca l’allontamento di Massimo Silva. Decisiva questa terza sconfitta interna del Picchio dopo Empoli e Sassuolo.

45′ Due minuti di recupero, prima dell’ovvia contestazione.

45′ + 2′ Fischi e contestazione all’indirizzo della squadra bianconera, ma anche di Silva, al termine della gara. Terza sconfitta in casa consecutiva per l’Ascoli, dopo una prestazione scialba e senza grinta. Tra poco le dichiarazioni dalla sala stampa del ‘Del Duca’.

Al termine della gara i giocatori vengono richiamati sotto la curva per parlare con alcuni dei tifosi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 866 volte, 1 oggi)