ASCOLI PICENO – “Il Comune di Ascoli Piceno, per non far disperdere questa enorme ricchezza di immagini ha acquistato l’intero archivio fotografico della famiglia Riga e ha deciso di organizzare, in collaborazione con la Pro Loco Cento Torri, un’esposizione di circa 40 fotografie selezionate che racconti, attraverso gli occhi attenti di due grandi professionisti dell’arte della fotografia, la città, le sue bellezze e i personaggi che l’hanno valorizzata”: così il sindaco di Ascoli Guido Castelli si esprime su Facebook in merito

L’attività dei fratelli Sandro e Mimì Riga inizia negli anni Sessanta quando insieme aprono il primo studio fotografico in via Cairoli. Nel 1963 lo studio viene trasferito sotto i portici di piazza del Popolo, dove la collaborazione del fratello Mimì termina nel 1975. Per gli anni a seguire Sandro si avvale della preziosa collaborazione di sua moglie Lella che lo aiuta a condurre l’attività fino al 2004 anno di chiusura dello studio. Ma, la passione di Sandro per la fotografia non si è spegne, anzi, liberata dai vincoli della gestione fiscale dell’attività, diventa ancora più creativa e genera varie esposizioni tra il 2005 e il 2011.

“Recentemente il Comune ha avuto la brillante intuizione di acquisire l’intero archivio e di organizzare un’esposizione che è stata allestita presso il chiostro di Palazzo dei Capitani, inaugurata domenica 24 marzo alle ore 11 e visitabile fino al 25 aprile”.

“Le foto – ha dichiarato soddisfatto il sindaco Guido Castelli – rappresentano una campionatura dei cinquanta anni di attività della famiglia Riga e l’Arengo insieme alla locale Pro Loco sta già lavorando per preparare altre esposizioni con foto che raccontino la cronaca, il folclore, le attività sportive e gli scorci più belli della nostra Ascoli alla quale Riga ha dedicato gran parte della sua arte”.

“Vogliamo valorizzare – dice il presidente della Pro Loco Cento Torri Luciano Maravalli – il patrimonio culturale che é rappresentato dall’arte che Riga ha saputo imprimere a foto che sono delle vere opere. Per questo abbiamo deciso di organizzare questa esposizione accolta con favore dall’Amministrazione Comunale che ci ha supportato in tutte le fasi organizzative”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)