ASCOLI PICENO – Partecipazione dal basso. In epoca di Cinque Stelle in Parlamento la parola d’ordine della lista civica L’Alveare, presente dal 2004 in consiglio comunale ad Ascoli, resta la stessa: partecipazione. E così le nuove cariche decise “dall’Assemblea delle Api“, che vedono Roberto Paoletti eletto coordinatore all’unanimità nella giornata di venerdì 22 marzo (vice sono Lara Caponi e Alessio Angelini), a cui si affianca “lo staff di servizio organizzativo del movimento”, al momento diviso in tre aree: “area organizzativa“, di cui fanno parte Giovanni Filipponi, Corrado Bruni, Katia La Rocca e Roberto Paoletti, “area politica“, con Giuseppe Iachetti, Lara Caponi e Paola Monaco, “area comunicazione” con Alessandro Scendoni, Alessio Angelini, Marco Bonelli e Claudio Sepi, ai quali si aggiunge il consigliere comunale Marco Regnicoli.

“Questi non sono semplici nomi e cognomi, ma nomi e cognomi di cittadini che vogliono dare il loro apporto costruttivo e protagonisti della vita civica di Ascoli – spiega Paoletti – Nessuno di noi firmerà più deleghe in bianco a nessuno per essere rappresentati politicamente”.

Sulle caratteristiche dello “staff”, tuttavia, si ribadisce “che ha la funzione di essere una locomotiva per L’Alverare al cui interno trovano spazio tanti vagoni e vari movimenti che si sono avvicinati all’interno del nostro movimento civico. Inoltre “organo decisionale è e resta, come sempre dal 2004, l’Assemblea delle Api, quindi lo staff non ha ruoli direttivi o esecutivi”. Grande importanza sarà data alla comunicazione via internet e tramite i social network “ma soprattutto con il continuo incontro in assemblea, sempre aperti alla discussione e al confronto sia con i propri aderenti che con coloro che vogliono parlare della propria città”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 556 volte, 1 oggi)