PAGLIARE – Manifesti in tutta la provincia e annunci disseminati in rete. C’era tanta attesa per il concerto che Franco Califano avrebbe dovuto tenere giovedì 4 aprile al “Country Club” di Pagliare del Tronto.

L’artista romano si sarebbe esibito in un acoustic mini tour, al fianco del duo Giorgio&Kelly. Califano non ha fatto in tempo, andandosene prima, alla vigilia di Pasqua, a ventiquattrore dalla morte di Enzo Jannacci.

Settantacinque anni, Califano era nato per caso in aereo sul cielo di Tripoli, all’epoca colonia italiana. Cresciuto a Roma, passò anche otto anni a Milano. Divenne celebre grazie ai brani “Tutto il resto è noia” e “La mia libertà”, tuttavia fu pure autore di canzoni portate al successo da altri interpreti. Come “Minuetto”, “La musica è finita”, “Una ragione di più”, “Semo gente de borgata”.

Da lunedì è aperta la camera ardente in Campidoglio, mentre i funerali sono previsti martedì presso la Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo.

Califano si era concesso l’ultima volta al pubblico lo scorso 18 marzo, presso il Teatro Sistina. Il “Country Club” rappresentava un nuovo bagno di folla e d’affetto, che purtroppo non c’è stato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.216 volte, 1 oggi)