ASCOLI PICENO – Ancora sotto i riflettori la linea di collegamento “Ascoli – Porto d’Ascoli”. A rispondere questa volta è il presidente della Provincia Piero Celani.

“Fin dall’inizio del mandato questa Amministrazione provinciale si è fortemente battuta per la realizzazione dell’elettrificazione della tratta ferroviaria Ascoli – Poto d’Ascoli impegnando in questa opera pubblica fondamentale per l’economia e la mobilità del territorio risorse proprie per diverse centinaia miglia di euro e occupandosi con celerità ed efficienza della gestione dei rapporti con la Direzione Rete Ferrovia Italiana (RFI) per quanto riguarda i numerosi aspetti tecnici e procedurali del complesso iter. Una funzione di raccordo e di coordinamento essenziale che è stata riconosciuta da tutti i soggetti coinvolti. Ed è stata la stessa Provincia, tra l’altro, di concerto con il Comune di Ascoli, a sollecitare che i fondi POR – FERS fossero utilizzati per la sistemazione delle stazioni lungo il percorso coordinando i lavori per la riqualificazione delle fermate di Marino del Tronto e San Filippo”.

Durante un incontro con la Regione Marche lo stesso Celani afferma di aver richiesto, con necessità, la previsione di un ammodernamento delle banchine delle stazioni, che consentirà la piena fruizione da parte dei passeggeri dei nuovi convogli a trazione elettrica con innesto diretto sulla direttrice adriatica e non solo del “Minuetto”.

Il presidente prosegue: “Dopo la ripartizione dei costi per questo intervento, fatta dalla Regione non so con quale criterio, la Provincia si è fatta carico della quota assegnata ed ha richiesto alla Regione, nelle more di approvazione del proprio bilancio, di anticipare l’erogazione della somma dovuta di 105 mila euro impegnandosi alla restituzione in tempi stabiliti. E la corrispondenza e documentazione intercorsa tra enti sono lì a dimostrare come sono andate le cose”.

Nessun rallentamento nella realizzazione dell’elettrificazione che procede nei tempi stabiliti secondo Celani, che poi prosegue: “Respingo dunque con decisione le polemiche inutili e strumentali di qualche politico con la memoria corta e gli allarmismi che si sono succeduti in questi giorni assicurando che la Provincia onorerà gli impegni assunti e proseguirà con determinazione e incisività la propria azione di coordinamento e di competenza per conseguire questo importante traguardo a vantaggio dell’intera comunità picena. La dimostrazione è stata la nostra fattiva partecipazione, mettendo a disposizione l’area, per la realizzazione dell’autostazione di Ascoli Piceno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 362 volte, 1 oggi)