ASCOLI PICENO – L’arte orafa marchigiana conquista gli sceicchi del petrolio: grande, infatti, è stato il successo per i maestri artigiani della regione alla 34ma edizione dl “MidEast Watch and Jewellery Show” che si è appena svolta negli Emirati Arabi Uniti.

“Per noi è stato un grandissimo sforzo – spiega Gino Sabatini, presidente di Piceno Promozione – ma i risultati ci hanno ripagato ampiamente. Un ulteriore esempio, se ce ne fosse ancora bisogno, che le sinergie fra il Sistema Camerale, Unioncamere e Regione possono dare alle nostre imprese eccellenti quella spinta in più per conquistare nuovi e appetibili mercati”.

Commesse, dunque, contatti di vitale importanza per lo sviluppo delle imprese orafe marchigiane: questa, in sintesi, la cartolina che la missione commerciale voluta dal Piceno Promozione riporta a casa dall’Oriente. Grazie anche a questi contatti, l’Italia può essere ora sicura di confermarsi quale nazione esportatrice leader nel settore dei gioielli in quelle nazioni, tenendo a debita distanza colossi produttivi svizzeri e americani.

Anche per questo Piceno Promozione, Azienda speciale della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, in compartecipazione con la Regione Marche e il Sistema camerale regionale, in base al programma promozionale 2013, ha partecipato a questo evento internazionale con una collettiva di imprese marchigiane produttrici di oreficeria, gioiellieri e orologeria. Numerose le aziende del territorio presenti: AllGold di Fossombrone, Staccioli Gioelli di Senigallia, Sigimiko di San Benedetto del Tronto, Loredana Corbo di Fermo, Atelier Gioiello di Senigallia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)