ASCOLI PICENO – Anche quest’anno torna l’ormai classico appuntamento, giunto alla quindicesima edizione, con il Going, che si terrà nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12 ,dalle ore nove fino alle tredici, all’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto I”. Saranno una due giorni dedicata ai ragazzi delle classi maturande degli istituti scolastici della zona, che a breve dovranno prendere una scelta importantissima come quella di cosa fare finita la scuola, proprio per questo il Going è un’occasione unica per potersi orientare ed informare fornendo un valido supporto per aiutare in questa delicata decisione. L’evento, organizzato dal Comune e dalla Provincia di Ascoli in collaborazione con la Camera di Commercio, al Consorzio Universitario Piceno e all’Istituto Tecnico Commerciale per Geometri, vedrà la presenza di ben 59 stand : ci saranno aziende pubbliche e private del territorio, agenzie di lavoro interinale, Forze dell’Ordine e ben 36 università alcune anche tra le più prestigiose d’Italia.

A presentare l’edizione 2013 è stato il sindaco di Ascoli Guido Castelli : ” Mi preme sottolineare innanzitutto come questa edizione si arricchisca particolarmente per fare del Going un grande happening.  Oltre all’orientamento ci sarà la novità della Go-card che verrà distribuita all’ingresso, con la quale sarà possibile ottenere sconti ed agevolazioni negli esercizi che esporranno la locandina di adesione al progetto, con sconti anche nei musei e per opere teatrali. In più, in vista della prossima apertura della Casa della Gioventù, saremo presenti anche con uno stand per informare i ragazzi sulle attività che a breve prenderanno piede. Non solo orientamento quindi ma momento di grande aggregazione giovanile visto i 2372 iscritti finora“.

Presente anche il preside dell’istituto che ospita la manifestazione Arturo Verna : ” Delle quindici edizioni solo due non si sono svolte nella nostra sede di via delle Torri, questo a dimostrazione del grande impegno dei nostri dipendenti che voglio ringraziare. L’orientamento è un momento importantissimo che non può essere cancellato, sono d’accordo col sindaco sull’idea di renderlo maggiormente un momento di aggregazione, magari si potrebbe organizzare anche eventi collaterali tipo un concerto“.

” Come Camera di Commercio partecipiamo da anni – spiega Giuseppe Pacetti– quest’anno, oltre ad un contributo di mille euro, saremo presenti con due stand per informare al meglio tutti quei ragazzi che vorrebbero provare ad intraprendere un’attività autoimprenditoriale. Già da tempo facciamo corsi nelle scuole, si trattano di otto lezioni sul mondo dell’imprenditoria che ha visto la partecipazione di 500 ragazzi”.

Grande importanza a questo appuntamento viene data anche dal presidente del Consorzio Universitario Piceno Renzo Maria De Santis : ” Il Going è molto diffuso nel nostro territorio ed ha grande importanza, tanto da richiamare la presenza di tante università tra cui anche alcune che rappresentano l’eccellenza. Questo è il momento finale del lavoro del Cup che inizia con la nostra presenza e attività di informazione nelle scuole. Come sempre lo scopo è quello di potern fornire tutte le più informazioni possibile così che ogni ragazzo possa fare la scleta migliore. Ad Ascoli come università contiamo al mopmento 2200 studenti con una crescita del 10% in un momento di sostanziale decrescita delle iscrizioni nel resto del paese, ma ora il problema è che non ci sono fondi e quando si è in queste situazioni si tagliano i corsi e a subirli sono per prime sempre le sedi staccate come quella della nostra città. Altro dato positivo comunque è come ormai l’università abbia “segnato il territorio” nella città con una sempre più frequente richiesta di collaborazione tra impresa ed università”.

In rappresentanza della Provincia di Ascoli Piceno era presente Marzia Farnesi : ” Come sempre partecipiamo perchè ci crdediamo. Nei nostri stand cercheremo di di aiutare il più possibile i ragazzi facendo focus group molto pratici, simulando in pratica un colloquio dando suggerimenti su come affrontarlo nel migliore dei modi, ci saranno anche dei psicologi a disposizioni per cercare di dare più aiuto possibile in questa loro scelta“.

A concludere è intervenuto l‘Assessore allo Sport e alla Gioventù Massimiliano Brugni : ” I dati dei partecipanti sono molto importanti, in altre parti questa manifestazione è stata cancellata ma, nonostante le difficioltà, noi andiamo avanti per cercare di dare risposte alle esigenze dei ragazzi. L’Amministrazione Comunale sta facendo di tutto per venire incontro ai giovani, dopo le due giornate del Going infatti ci sarà Sabato l’inaugurazione della Casa della Gioventù e il giorno dopo nella struttura si terrà il contest “Piceno Open Stage” mentre Lunedì ci sarà il concerto di Dario Faini alle ore 21 mentre alle 17 si terrà il convegno conclusivo del corso “Uno sguardo al futuro” dove verranno consegnati gli attestati di partecipazione che assegneranno crediti formativi. Non solo Giong quindi ma una cinque giorni dedicata ai più giovani”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 460 volte, 1 oggi)