ASCOLI PICENO – Un incontro per creare un luogo di interscambio e condivisione, per migliorare la qualità della vita e andare incontro alle esigenze della comunità locale. È questo l’obiettivo del convegno “Verso un mondo senza barriere: accessibilità urbana e qualità della vita” che si svolgerà sabato 20 aprile, a partire dalle ore 9.00 presso l’Auditorium Fondazione della Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno in Rua del Cassero.

Il momento di riflessione nasce dalla consapevolezza dell’invecchiamento della popolazione e, di conseguenza, della necessità dell’adeguamento delle politiche dedicate agli anziani e degli spazi urbani. Le barriere architettoniche, infatti, non coinvolgono solo i disabili motori ma coinvolgono fasce di popolazione sempre più vaste come gli anziani, i disabili in carrozzina, i disabili temporanei, le persone con deficit visivo ma anche auditivo, persone con problemi cognitivi, cardio-respiratori, donne in gravidanza e obesi, solo per citarne alcuni.

Centrale, quindi, diventa la questione della promozione a tutti i livelli, istituzionali e non, di azioni finalizzate al miglioramento della qualità della vita, anche e soprattutto attraverso la cooperazione intergenerazionale, con l’obiettivo di realizzare una società per tutte le età e promuovere l’invecchiamento attivo per aumentare la coesione sociale.

Il convegno è organizzato dal Centro Servizio Volontariato, Fondazione Carisap, Anteas, Aer, Protezione Civile, Ipasvi, La Meridiana, Aniep, Unitalsi, Cooperativa Sociale Pagefha eOrdine degli Architetti della Provincia di Ascoli Piceno.

La mattinata vuole essere un primo e necessario momento di discussione verso la realizzazione di un programma più complesso che vedrebbe operativamente impegnate concretamente le associazioni di volontariato.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 114 volte, 1 oggi)