SPINETOLI – Una scommessa già vinta, dunque, quella del turismo scolastico a L’Oasi La Valle di Pagliare, polo ambientale più importante della vallata e meta ambita per gli studenti e amanti della natura.

“Le scuole materne ed elementari – spiega Luigi Silvestri, assessore all’Ambiente del comune di Spinetoli -, a turno, hanno già fatto le prime apparizioni, accompagnati  dai nostri operatori e coordinati dalla dott.ssa Giusy Bollettini, responsabile delle visite guidate. Nell’inverno scorso la struttura ha subito una consistente ristrutturazione, con la creazione di nuovi spazi aggregativi che consentiranno, grazie al piazzale di 500 metri quadrati, lo svolgimento di diverse manifestazioni”.

CamminaCAI150, predisposto dalla Commissione Centrale Escursionismo del Club Alpino Italiano, “è un evento che festeggia – continua Silvestri – i 150 anni del sodalizio fondato da Quintino Sella nel 1863. Il progetto generale prevede la percorrenza in contemporanea di tre cammini storici (Francigena da nord, Micaelica da sud e Salaria da est) con inizio lo stesso giorno (sabato, 20 aprile 2013), dove è prevista una sosta proprio all’Oasi”.

Altro importante appuntamento è Ascolta il Fiume, previsto per il prossimo 21 aprile,   in occasione della giornata mondiale della terra. “L’iniziativa, continua ancora l’assessore all’Ambiente,  sarà una camminata lungo la pista ciclopedonale che attraversa Colli del Tronto  e  Pagliare  ( Oasi la Valle ), per ritrovare un rapporto armonico con il fiume, ascoltare i suoni e percepire i profumi. Durante il percorso si pianterà un albero quale simbolo di rinascita del fiume dall’abuso indiscriminato del suo habitat naturale vitale per ogni forma vivente. Alla fine della manifestazione è previsto  un ristoro: pane, olio, cacio e vino proprio  all’Oasi la Valle”.

“Da questa’anno, inoltre, il CEA è inserito nel circuito del “Turismo scolastico” nell’ambito di un progetto della Regione Marche, che ha coinvolto i maggiori CEA della Regione. L’Oasi è, infatti, uno dei centri che più risponde ai requisiti di accoglienza e spazi ricreativi  per  nuovo modo di fare turismo, un turismo a dimensione umana e accessibile con spesa contenuta”.

Molte le visite e le prenotazioni, che  fanno de L’Oasi La Valle una delle realtà più ambite dell’intera provincia, per chiunque voglia trascorrere una giornata lontano dal tram tram quotidiano, adatto anche per gli amanti della ginnastica e della bicicletta.

“Sono già arrivate le prime visite. Un gruppo di alunni  proveniente da Fiumicino in Provincia di Roma che oltre che visitare l’Ascoli medievale, hanno avuto la possibilità di sostare all’Oasi per consumare il loro pranzo al sacco.  Nelle prossime settimane sono diverse le prenotazioni –conclude Luigi Silvestri -, sia di scuole che procedono a ritmo di due tre scolaresche al giorno, che di gruppi organizzati, provenienti da fuori regione. Naturalmente le visite continueranno dopo la chiusura delle scuole con la possibilità di organizzare campi estivi rivolti anche a gruppi composti da persone diversamente abili, considerato che la struttura è completamente priva di barriere architettoniche, tra le poche del centro Italia”.  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 358 volte, 1 oggi)