ASCOLI PICENO – E’ dedicata idealmente ai giovani, simbolo di entusiasmo e speranza, la terza edizione del Festival dell’Appennino, promosso dalla Provincia, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e il contributo di Regione Marche, Bim Tronto, Comuni di Ascoli e Folignano e il coordinamento dell’associazione Appennino Up e la collaborazione di 17 comuni, delle comunità montane dei Sibillini e del Tronto, del Cai Ascoli e da altre associazioni.

L’assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini, affiancato dal presidente della Provincia Piero Celani e dai dirigenti dei servizi Cultura Roberto Giovannozzi e Ambiente Giuseppe Serafini, ha illustrato stamani, nella sala consiliare di palazzo di San Filippo, tappa per tappa il ricco programma della manifestazione. Presenti i direttori artistici della rassegna, Maurizio Serafini e Carlo Alberto Lanciotti, oltre ad altri collaboratori tra cui Luciano Monceri, Francesco Spigonardi, e la guida alpina Tito Ciarma, responsabile tecnico del Festival.

Nutrita anche la rappresentanza di amministratori, referenti istituzionali e di associazioni locali, (tra cui Luigi Contisciani presidente del BIM Tronto, Franco Laganà per il Cai Ascoli, il sindaco di Comunanza Domenico Annibali) che all’unisono hanno ringraziato la Provincia per un’iniziativa che mette in vetrina l’entroterra piceno. Presente all’incontro anche Vincenzo Esposito, primo cittadino del Comune di Valle Castellana che ospiterà proprio una sezione tematica del Festival.

Sono ben 17 i Comuni che animeranno la terza edizione del Festival a testimonianza dell’enorme interesse e dell’ampia partecipazione ad una manifestazione che abbina, in un riuscito connubio, le tradizioni popolari, la cultura dei luoghi, la natura, l’ospitalità e la condivisione” ha dichiarato l’assessore Antonini sottolineando che “la Regione sta inserendo il Festival tra le cinque iniziative culturali di interesse primario che si tengono ogni anno sul territorio marchigiano. Un motivo di soddisfazione e di orgoglio che rafforza, l’impegno della Provincia e delle realtà coinvolte”.

Dello stesso avviso anche il presidente Celani che ha evidenziato la filosofia del Festival: “un grande progetto che abbraccia e valorizza i luoghi e le collettività accendendo i riflettori su tutto il Piceno ed allargando da quest’anno i confini anche oltre provincia con il coinvolgimento di Assisi e del Comune di Valle Castellana”. “Si conferma anche in questa edizione ricca di novità e sorprese – ha aggiunto Celani – l’obiettivo della Provincia di mettere a frutto gli asset più significativi del territorio come il paesaggio, la cultura e il turismo di scoperta, ma anche l’aspetto sociale legato al senso di accoglienza senza eguali delle comunità interessate”.

Si parte dunque dalla chiesa della SS. Annunziata di Ascoli Piceno sabato 4 maggio con il suggestivo recital “Per seguir virtute e conoscenza” dell’attrice teatrale Lucilla Giagnoni che declamerà brani della Divina Commedia. Seguirà domenica 5 l’escursione “a perdifiato tra i calanchi” tra Appignano e Castignano; per proseguire il 12 maggio con la tappa di Isola san Biagio, splendida località di Montemonaco che ospiterà un reading di scrittura a cura del poeta Luigi Nacci. Nei giorni 18 e 19 maggio si terranno due spedizioni nella natura molto emozionanti: la prima alla Cascata della Prata presso Umito di Acquasanta dove sarà possibile assistere a un caratteristico concerto musicale “a ritmo dell’acqua della cascata”, la seconda a Scalelle di Roccafluvione dove andrà in scena lo spettacolo “Il bosco bruciato, il bosco rinato” con testi di Cesare Catà. Infine il 26 maggio, aRotella,   in onore del grande musicista Giuseppe Verdi in occasione del bicentenario dalla sua nascita, avrà luogo lo spettacolo lirico teatrale “Viva Verdi”.

Il Festival proseguirà a giugno e luglio con escursioni, spettacoli, concerti, degustazioni e conversazioni che non mancheranno di affascinare il pubblico di ogni età sull’esclusivo palcoscenico del Piceno.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.festivaldellappennino.it dove saranno pubblicati in tempo reali aggiornamenti e informazioni su ogni evento.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 473 volte, 1 oggi)