ASCOLI PICENO – Prima delle quattro finali. E’ ciò che attende il Picchio, insieme ai suoi tifosi. Queste le di Ascoli ed Hellas Verona.

ASCOLI (3-5-2): Maurantonio; Prestia, Faisca (cap.), Ricci; Conocchioli, Morosini (21′ Colomba), Loviso, Fossati (35′ pt Scalise), Pasqualini; Feczesin (31′ Graham), Zaza. A disp: Gomis, Russo, Montalto, Soncin. All: Silva

H.VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras (33′ Bianchetti), Maietta, Agostini; Laner, Jorginho (22′ Ferrari), Bacinovic; Martinho,Cacia (7′ st Cocco), Gomez. A disp: Berardi, Albertazzi, Crespo, Nielsen. All: Morini

Arbitro: Candussio di Cervignano del Friuli

Spettatori: 4.522 di cui 1.275 abbonati e 93 vaucher

Reti: Cacia al 6′ su rigore e al 37′, Gomez al 12′ e al 17′ su rigore, Martinho al 30′

Espulso: Prestia

PRIMO TEMPO

1′ Cominciata la gara. Grande il sostegno della Sud, ma anche la tifoseria ospite si fa sentire.

1′ Come da ‘tradizione’, Ascoli vicino al gol subito: il Verona sfiora il vantaggio con Cacia che solo in area incorna da pochi passi, ma la palla per fortuna va sopra la traversa.

5′ Rigore per il Verona. Maurantonio atterra Cacia lanciato in area.

6′ VANTAGGIO DEL VERONA: CACIA DAL DISCHETTO. Su rigore che sembra esserci, anche se l’attaccante accentua la caduta, gli ospiti vanno in vantaggio.

9′ Picchio vicinissimo al pari: bel lavoro di Feczesin sulla fascia sinistra che mette in mezzo per Zaza, l’attaccante devia bene di testa ma la palla sfiora il pari.

11′ Ancora Zaza pericoloso. Prende palla in area, si gira e conclude, ma Rafael blocca in due tempi.

12′ RADDOPPIO DEL VERONA: HA SEGNATO GOMEZ. Martinho aggancia bene sulla destra, arriva al cross e Gomez anticipa tutta la difesa insaccando di testa.

14′ Incredibile quello che sta succedendo: ogni azione ospite è un pericolo. E’ stato Bacinovic a colpire la traversa con una sassata da fuori area, sulla respinta Cacia manda alto.

16′ Altro rigore per il Verona. Prestia pasticcia in area, Cacia gli soffia palla ma viene atterrato dal difensore davanti al portiere. Nell’occasione Prestia viene espulso per chiara occasione da gol.

17′ TRE A ZERO VERONA: ANCORA GOMEZ. L’esterno trasforma centrale. E’ una disfatta in appena 17 minuti.

20′ Verona ancora vicino al gol. In mischia da corner Maurantonio salva da pochi metri.

24′ Cacia ci prova in tutti i modi: tiro al volo di sinistro dal vertice, la palla si alza non di molto

30′ QUARTA RETE: ANCORA MARTINHO. Conocchioli non azzecca l’intervento in area, recupera palla l’esterno, Faisca si fa saltare e davanti a Maurantonio lo buca sul primo palo.

35′ Cambio per l’Ascoli: esce Fossati per Scalise.

37′ Da qualche minuto c’è una situazione surreale in curva: i tifosi hanno abbandonato il cuore pulsante degli spalti, creando un vuoto in mezzo. Ora la curva è praticamente muta.

37′ QUINTA RETE OSPITE: CACIA.

42′ I tifosi ascolani stanno abbandonando il loro settore di curva per scendere e raggiungere la tribuna.

45′ Un minuto di recupero.

45′ +1′ Finisce il primo tempo.

SECONDO TEMPO

1′ Cominciata la ripresa. Contestazioni per i bianconeri al rientro in campo.

4′ Contestazione sotto la tribuna verso la società ascolana.

9′ La partita scivola con il Verona che mantiene il possesso palla, quasi a non infierire.

13′ Corner di Loviso, Feczesin devia in porta con Rafael che alza sopra la traversa.

18 Ancora l’ungherese dalla distanza. Destro centrale bloccato dal portiere gialloblù.

24′ Lanciato da Colomba, Zaza va in gol, ma il guardalinee sventola il fuorigioco.

25′ Feczesin da fuori area, il tiro va sul fondo. L’attaccante col n.30, comunque, è tra i pochi che corre senza pausa.

30′ La gara ormai scorre senza grosse emozioni. La curva nord, occupata da circa cinquecento tifosi veneti, non smette di cantare, mentre la sud, come detto, raccoglie solo poche centinaia di tifosi.

34′ Punizione dal limite per l’Ascoli. Sulla palla, anzinché Loviso come vorrebbe la zolla, va Zaza. La palla però si infrange sulla barrirea.

45′ Finisce la gara, senza recupero. I giocatori si recano sotto la curva, con Scalise e Pasqualini, in modo particolare, ad alzare le mani in segno di scuse. Poi, tra i fischi si dirigono negli spogliatoi

Tra poco le voci in diretta dalla sala stampa e aggiornamenti su ciò che succede attorno allo stadio ‘Del Duca’.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.204 volte, 1 oggi)