ASCOLI PICENO – Una madrina d’eccezione per il primo appuntamento della terza edizione del “Festival dell’Appennino”. Sarà infatti l’attrice teatrale e autrice Lucilla Giagnoni a tenere a battesimo sabato 4 maggio, alle 21, nella Chiesa della SS. Annunziata di Ascoli, il ricchissimo calendario di eventi della manifestazione promossa dalla Provincia in collaborazione con Regione Marche, Bim del Tronto e l’Associazione “Appennino  Up” e numerosi Comuni del Piceno coinvolti.

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno con la recita del“Vergine Madre” nella suggestiva cornice della Chiesa di Santa Maria in Pantano, per questa nuova edizione del Festival la Giagnoni eseguirà una lettura dantesca dal titolo “Per seguir virtute e canoscenza” con l’accompagnamento musicale del maestro Paolo Pizzimenti.

Lucilla Giagnoni dopo aver frequentato la “Bottegadi Gassman” a Firenze ha collaborato con artisti del calibro di Paolo Giuranna e Jeanne Moreau, nonché con il grande attore italiano. Dal 1985 al 2002 lavorando nel “Teatro Settimo” ha realizzato spettacoli di successo, insigniti anche di prestigiosi riconoscimenti non solo in Italia, ma anche all’Estero (biglietto d’oro, Waves in Danimarca, miglior spettacolo al festival di Edimburgo, ecc.). Oltre ad essere un’autrice di trasmissioni radiofoniche e televisive molto seguite, è insegnante di narrazione nella scuola di scrittura “Holden” di Torino e di comunicazione in diverse scuole di formazione per manager, insegnanti e attori.

“E’ un onore e un vanto per noi dare il via a questa terza edizione del Festival con il contributo artistico di una donna di cultura e di grande spessore umano come Lucilla Giagnoni che, sicuramente, saprà incantare gli spettatori con la sua magistrale arte recitativa e vigoria scenica, facendo rivivere con le sue parole il capolavoro dantesco con le sue infinite suggestioni letterarie” dichiara l’assessore Antonini.

 

L’organizzazione ricorda che lo spettacolo, così come tutti gli eventi del Festival, sono tutti gratuiti. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.festivaldellappennino.it

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)