ASCOLI PICENO – Non sono dei più rosei i dati attuali del mercato immobiliare, il settore è in crisi in quanto davanti ad una offerta sempre crescente si deve registrare un netto calo della domanda. Per cercare di aiutare a superare questa situazione di stallo la Camera di Commercio di Ascoli Piceno ha deciso di riaggiornare e pubblicare il “Listino dei prezzi dell’immobili” che era fermo all’edizione del 2007.

La pubblicazione è il risultato di un approfondito lavoro di ricerca svolto dal Gruppo di Lavoro voluto dalla Giunta camerale, che ha messo assieme rappresentanti di tutte le categorie coinvolte e che ha raccolto i valori immobiliari praticati a “libero” regime nella provincia di Ascoli nell’ultimo semestre 2012. Ne sono state realizzate 500 copie che potranno essere a disposizione dei richiedenti gratuitamente e a breve sarà presente anche online sul sito della Camera di Commercio.

Alla presentazione è stato il Presidente della Camera di Commercio di Ascoli, Adriano Federici, ad illustrare la pubblicazione : “L’edilizia è un settore importantissimo e fondamentale è dare informazioni per tutelare sia i costruttori ma anche gli acquirenti. Il listino era ormai fermo al 2007 e i prezzi riportati erano fuori mercato visto che ora si è registrato una diminuzione del 30% dei costi, ora ogni sei mesi verrà aggiornato e ripubblicato. Voglio sottolineare il grande lavoro svolto dal Gruppo di Lavoro che si è prestato gratuitamente alle realizzazione e che quindi voglio ringraziare particolarmente”.

A coordinare il lavoro è stato il Presidente della Confesercenti Bruno Traini che ha così commentato : “Il listino del 2007 è stato apprezzatissimo e questo verrà sfruttato in maniera eccezionale visto il semestrale aggiornamento e il fatto che all’interno ci sia anche la traduzione in inglese così da poterlo sfruttare anche fuori dai nostri confini. Non andremo ad incidere sul mercato che è libero, sono solo indicazioni anche per i non addetti ai lavori ed è questo il motivo principale per cui è stato fatto“.

“Non è nostra intenzione ingabbiare il mercato – spiega la dottoressa Cristiana Costantini – ma è doveroso dare un’informazione aggiornata e reale della situazione nel nostro territorio. I prezzi sono su trattative realmente concluse, mancano alcuni comuni ma presto li aggiungeremo, la nostra speranza è quella di far avvicinare la domanda e l’offerta”.

Uno dei membri del Gruppo di Lavoro è l’architetto Marco Catalini che ha spiegato : ” Fare un prezzo al metro quandro è molto difficile anche perchè spesso varia all’interno non solo dello stesso quartiere ma anche in uno stesso stabile. Facendo un listino non potevamo guardare ad ogni caso, nelle tabelle ci sono dei coeficenti che possono far variare il prezzo in alto o in basso, comunque in un momento come questo dove c’è molta offerta i prezzi tendono ad abbassarsi“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 936 volte, 1 oggi)