ASCOLI PICENO – Tempo di bilanci per il presente della Start Alessandro Antonini vista la scandenza del suo mandato biennale e con l’Assemblea dei Soci che sceglierà il suo successore ormai alle porte. Sono stati due anni molto dinamici per l’azienda, nonostante i tagli regionali, con tante nuove corse e nuovi collegamenti ed altri ancora ne arriveranno come quelli per l’aereoporto di Pescara e quello di Ciampino, e che hanno visto nella lotta all’evasione dal biglietto un obiettivo primario.

” Il collegamento con Roma-Fiumicino rappresenta l’elemento portante per l’azienda – esordisce Antonini – siamo riusciti ad ottenere il permesso di poter transitare per l’autostrada e questo ha portato all’aumento da 7 a 10 coppie di corse ogni giorno verso Roma di cui 6 che arrivano fino a Fiumicino.Ora con l’aumento della concorrenza ci stiamo attivando per far si che anche una corsa che transita per la Salaria giunga fino all’areoporto nell’ottica di anticipare possibili competitor. Oltre alle nuove corse in questa tratta c’è stata l’importante novità dell’inserimento di due hostess, cosa unica per il trasporto su gomma, tutto questo sempre nell’ottica di migliorare l’offerta verso i viaggiatori che in questi due anni sono aumentati del 35 %. Altre importanti novità sono le due nuove linee verso Ancona e Bologna che sono ancora in fase di sperimentazione e a Giugno tireremo le somme su quelli che sono stati i risultati”.

Non solo nuove vorse ma anche diverse iniziative vanno annoverate come la Start and Bike che riprenderà questa estate ma chi ne farà richiesta potrà usufruirne per tutto l’anno, oppure come le campagne di sensibilitazione verso l’uso dei mezzi pubblici, ma anche nuove tipologie di biglietti come il settimanale per i mezzi urbani a 10 Euro oppure il biglietto giornaliero.

Tra le cifre elencate spicca l’aumento dell’introito fatto registrare da Dicembre 2010 del 7,8% pari a circa 250.000 Euro, incremento dovuto anche grazie all’abbattimento dell’evasione dal 30% al 20% come spiega sempre Antonini : ” Abbiamo assunto altri 4 controllori per combattere chi sale a bordo dei pullman senza biglietto aumentando così le verifiche. Grazie accordo con Carabinieri e con il 235° Rav Piceno anche loro adesso possono salire a bordo e fare controlli. Questo anche in un’ottica di dare maggiore sicurezza ai viaggiatori oltre che tutelare chi fa regolarmente il biglietto. Ora aspettiamo che la Commissione Europea dia l’ok poi anche noi siamo pronti ad installare i tornelli a bordo dei mezzi, l’assessore regionale Viventi vorrebbe che gli autisti si trasformassero in controllori ma noi preferiamo questa soluzione, più che di questo sarebbe meglio che si occupasse del taglio del 9% alle aziende”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 826 volte, 1 oggi)