ASCOLI PICENO – A seguito delle numerose denunce di furto sporte negli ultimi mesi da parte di cittadini ascolani che lamentavano la sottrazione di attrezzi da giardinaggio ed edili, il personale della Squadra Mobile ha intrapreso una attività di indagine. Sono partiti dalle analisi dei luoghi e degli orari in cui i furti erano avvenuti e dal materiale asportato.

Per quest’ultimo aspetto si è analizzato in particolare l’episodio consumato presso la “Demolcar” in cui era stata rubata una vecchia Fiat Panda di colore bianco funzionante nonché delle targhe appartenenti ad altro veicolo già rottamato.
Le indagini hanno permesso così di identificare un giovane ascolano e  di recuperare la refurtiva precedentemente asportata ai danni di aziende e private abitazioni situate nella Vallata del Tronto per un ammontare totale che supera i 100mila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 326 volte, 1 oggi)