OFFIDA – Lascia un biglietto di scuse al marito e si chiude nel surgelatore della sua cantina, lasciandosi morire. Una donna di 50 anni, Elena Fares, sposata con due figli, di Borgo Miriamuna frazione di Offida, si è tolta la vita assumendo delle pillole, prima, e rinchiudendosi nel congelatore della sua cantina, subito dopo.

Ha lasciato anche una lettera in cui si è scusata con suo marito, spiegando, inoltre, le motivazioni del suo gesto estremo. Il corpo esanime è stato trovato intorno alle 13:00 di oggi, 18 maggio, proprio al suo consorte, che non vedendola rientrare per l’ora di pranzo ha subito fatto scattare l’allarme.

I Carabinieri di San Benedetto del Tronto, insieme ai colleghi della stazione di Offida, indagano sulla vicenda, ma non ci sarebbero dubbi sul fatto che si tratti di un suicidio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.932 volte, 1 oggi)