ASCOLI PICENO – Arriva l’abbonamento bus “Viaggiare in famiglia”. A lanciare la nuova iniziativa che tende ad incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico è la Start, con il presidente Alessandro Antonini e il consigliere Attilio Lattanzi.

Si tratta di una nuova formula che – a partire dal 10 giugno – consentirà a due familiari, uno dei quali sotto i 14 anni, di viaggiare con un solo abbonamento mensile sia urbano che extraurbano. Ad Ascoli, ad esempio, un genitore ed un figlio potranno spostarsi insieme, utilizzando i bus della Start, a soli 25 euro al mese, mentre proprio per il periodo estivo, un genitore ed un figlio (sempre under 14) che volessero andare da Ascoli a San Benedetto, per recarsi in spiaggia, andrebbero a pagare, per un mese intero, soltanto 47 euro.

“E’ un’iniziativa sperimentale – spiegano il presidente Antonini e il consigliere Lattanzi –  che abbiamo studiato proprio in coincidenza con lo svolgimento della Settimana della famiglia, ad Ascoli e che intende agevolare quei nuclei familiari che vogliono utilizzare l’autobus risparmiando”.

Parallelamente alla nuova formula di abbonamento, la Start ha riconfermato altre tipologie di titoli di viaggio quale l’abbonamento settimanale urbano, per Ascoli e San Benedetto, al costo di 10 euro, così come il biglietto urbano giornaliero (24 ore) utilizzabile per tutte le linee di Ascoli o di San Benedetto al costo di 4 euro, il biglietto urbano orario, valido per tutte le linee, a 1,50 euro e il biglietto notturno urbano a 2,50 euro (valido dalle 21 alle 6 di mattina per le linee urbane di San Benedetto).

Infine, resta confermata la promozione per l’abbonamento “lavoratori”, per le linee urbane di Ascoli o di San Benedetto, al prezzo scontato di 196,40 euro rispetto ai 252 euro previsti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 617 volte, 1 oggi)