ASCOLI PICENO – E’ notizia di pochi giorni fa l’approvazione da parte del Consiglio Comunale delle due varianti sulla realizzazione di nuove unità abitative nei quartieri di Monticelli e Monterocco. In controtendenza con quanto approvato i Giovani ANCE danno vita al progetto ReVivo con l’intenzione di valorizzare e dare attenzione alle innumerevoli tematiche riguardanti il sistema immobiliare nel territorio Piceno, allargandosi anche a quello nazionale.

Il programma prevede una serie di incontri dal carattere formativo informativo, il primo si è svolto nel pomeriggio di giovedì con il titolo ” Costruire sul costruito“, dove è stato messo in primo piano il riuso e la valorizzazione del patrimonio immobiliare, con l’obiettivo di analizzare e proporre soluzioni valide sia dal punto di vista urbanistico edilizio, sia da quello architettonico che economico-finanziario per il recupero di edifici ed aree dismesse.

A coordinare la discussione è stata la docente di Tecnologie dell’Architettura presso l‘Università di Roma Tre, nonche popolare volto del canale Real Time, Chiara Tonelli. Nell’affolatissima sala sono intervenuti nell’incontro i Professori Lolli Ghetti, Pippo Ciorra, Massimo Perriccioli e Carlo Alberto Pratesi, che hanno sottolineato come in Italia si sia costruito troppo e spesso non bene anche in zone a rischio facendoci perdere il primato di bel paese. ​Necessaria dunque una strategia di rinnovamento, riqualificazione e rigenerazione di tessuti urbani degradati, dismessi che interessano parti di città o sistemi urbani in modo profondo.

A presentare questo primo incontro sono stati il Presidente dei Giovani ANCE Ascoli Piceno Simane Sparti e il Presidente ANCE Ascoli Piceno Francesco Gaspari, che hanno sottolineato come servano idee nuove lanciate dai giovani per rinnovare l’edilizia, e che la starda del riuso sia ineludibile perchè l’utilizzo di nuovo suolo non è più fattibile.

L’incontro si è tenuto nel dismesso complesso Sime, cornice più che simbolica per un dibattito del genere. Prima dell’inizio del dibattito c’è stata una visita guidata all’interno dell’immobile che sarà oggetto del concorso ” Rigenerare la Sime“, aperto agli studenti di Architettura ed Ingegneria e ai liberi professionisti regolarmente iscritti ai propri Ordini Professionali. Maggiori informazioni a riguardo sono presenti sul sito www.ancegiovaniap.it dove è possibile scaricare il bando.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 629 volte, 1 oggi)