ASCOLI PICENO – Ad Antonio Gentili, presidente da più di vent’anni del Circolo Cittadino, interessa parlare dell’andamento del “nostro” sodalizio.

Rileva, infatti, quest’appartenenza “giacché tutti noi ascolani dobbiamo essere fermamente convinti che un’Istituzione, di grande storia e prestigio, debba comunque trovare strade nuove da percorrere, nel rispetto della tradizione, e della funzione da svolgere, a servizio e nell’interesse non solo dei soci ma dell’intera città “.

Parole importanti che Gentili rimarca precisando “nell’ultima assemblea i soci, presenti numerosi direttamente e per delega, hanno confermato il grande interesse per il futuro del Circolo, istituzione nata nel lontano 1886”.

La cronaca riferisce che il Consiglio Direttivo è stato ricostituito, sono anche coinvolti Ferruccio Squarcia come vice presidente, Giampaolo Pietracci segretario, Ivo Chiodi economo; sono consiglieri Valerio Borzacchini, Valentino Ferrari, Walter Gibellieri, Pierpaolo Massetti e Mario Stipa.

“La volontà di riaffermare la funzione di luogo di aggregazione del Circolo Cittadino – evidenzia Gentili – ha fatto sì che sabato 15 giugno i più giovani, figli e nipoti dei soci, con i loro amici, potranno festeggiare in sana allegria la conclusione dell’anno scolastico”. Un’iniziativa nuova a conferma della volontà del sodalizio di guardare con crescente attenzione ai giovani con azioni e progetti condivisi dai soci di ieri e di oggi, a favore di quelli potenziali di domani. “Così – prosegue – continuando un’antica tradizione, mettiamo a disposizione dei Giovani la struttura di corso Mazzini come punto d’incontro e di riferimento in cui affrontare i problemi sociali di oggi, punto di riferimento per incontrarsi, conoscersi”.

Ricorda il presidente che intento del direttivo è “favorire la partecipazione dei giovani come soci a condizioni vantaggiose, per far frequentare liberamente nel tempo libero l’importante Sede Sociale, il bar e il Ristorante – pizzeria”. Antonio Gentili ricorda come “la volontà del Circolo Cittadino di riaffermare, con iniziative e crescente impegno, la meritoria attività intessuta in tanti anni “. Sul taccuino del nuovo direttivo figurano l’individuazione del nuovo gestore, il completamento del restauro dei chiostri al piano terra per assicurare nuovi spazi all’aperto, altri interventi di manutenzione, per garantire la massima funzionalità ed economicità agli ambienti. Gentili pone l’accento sul fatto che “il Consiglio Direttivo sta impostando un efficace rilancio del Sodalizio, valorizzando la storica funzione di luogo di aggregazione e di svago per soci e loro amici”. Conclude: “Tutti noi crediamo utile raccogliere proposte e suggerimenti per far si che la sede di corso Mazzini possa essere il luogo in cui far trascorrere alla famiglia del socio piacevoli momenti, in amicizia e cordialità”.

Primo esempio la prossima cena d’estate indetta per venerdì 2 agosto, all’Attico di Grottammare, in una serata all’insegna della buona tavola e del divertimento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 251 volte, 1 oggi)