OFFIDA – L’estate offidana, nonostante il periodo duro per gli enti locali, sarà piena di eventi. “Abbiamo cercato di trovare fonti di sostentamento esterne al bilancio comunale-commenta il vice sindaco Piero Antimiani– Siamo riusciti a confermare, con un lavoro di squadra, sia all’interno dell’amministrazione che con le tante associazioni offidane, le proposte per l’estate”

Il programma “Offida Estate” (guarda pdf) è già partito nel mese di giugno. Il 30 inizia la Settimana del Merletto fino al 7 luglio con carattere internazionale: lo scorso anno era ospite la Finlandia. Per promuovere l’arte del merletto a tombolo. All’interno, il 6 luglio, «Gustando Offida – Dolce, salato e merletti».

Subito dopo, dal 12 al 21 luglio partirà “Ciborghi”riconosciuto dal Club dei Borghi più Belli d’Italia e rimangono confermati i Venerdì d’Estate, con concerti come quello del 26 di luglio che sarà un tributo a Ennio Morricone.

Il 27 comincerà il Marche Jazz Wine Festival (con Piobbico, Montecarotto e Offida) e il 28 la Festa degli Antichi Piaceri a San Lazzaro.

Il 3 e 4 agosto, 47ª edizione della Sagra del Chichiripieno, per la prima volta in due giorni. Il 31 agosto e il 1 settembre il Wine Beer Festival. Poi l’Offida Opera Festival dal 7 al 14 settembre

L’assessore alla Cultura, Giampiero Casagrande descrive altri eventi di letteratura, musica, pittura, cinema: “Siamo alla nona edizione di Percorsi del Cinema Contemporaneo, ogni giovedì a partire dal 4 luglio, con sei film di produzione straniera come Un mondo migliore. Il 2 agosto Dal racconto una canzone (in collaborazione con l’Istituto Sieber; concorso con le scuole, per arrangiare un testo). Mostre di pittura: la prima Van Dog di Gianluigi Capriotti; Claudio Ferroni, pittore de l’Aquila che abita a Monteprandone; Nespes pittore locale (Giampiero Nespeca); poi Daniela Piunti che dall’Argentina abita a Spinetoli; per la prima volta il Monastero di San Marco promuove una mostra. Infine la mostra di arte bizantina. Mentre il premio annuale Lussu quest’anno non si fa, diventerà biennale, dal 2014”.

Il sindaco Valerio Lucciarini  ricorda che da due anni si sta ragionando su rinunce. “Le Province dovrebbero avere un ruolo diverso, per esempio dare un sostegno economico e di coordinamento per le attività culturali, invece hanno competenze molto ridotte. Se invece sostenessero i Comuni rispetto a queste proposte, sarebbe una buona cosa. In questi anni l’ottimo lavoro degli assessori è stato quello di organizzare una spina dorsale dell’estate offidana. Io stesso ho lavorato sul Tributo a Ennio Morricone, visto che sarebbe dovuto venire ad Ascoli. Ringrazio l’ufficio Cultura, le associazioni a partire dalla Pro Loco e le altre di volontariato, oltre alla Oikos, naturalmente. E tutti gli sponsor, che sono fondamentali”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.577 volte, 1 oggi)