OSIMO -“Sarà un importante appuntamento con l’Arte e con la Storia volto a far riemergere dall’ombra opere dimenticate o inedite che testimoniano la vitalità della realtà pittorica di questo territorio.  Come e perché capolavori straordinari di Maestri che possiamo definire internazionali sono giunti nelle Marche? Quali artisti, nati o vissuti in questa Regione, da considerare a tutti gli effetti “marchigiani”, hanno contribuito a determinare la cultura artistica del Barocco?”

Il 29 giugno 2013, al Museo Civico Palazzo Campana di Osimo, aprirà i battenti la grande mostra “Da Rubens a Maratta”, a cura di Vittorio Sgarbi,  per promuovere e approfondire la conoscenza del Seicento nelle Marche e valorizzarne l’immenso e sommerso patrimonio culturale.

Per portata di artisti, opere presenti, allestimento e itinerari collegati, si annuncia come un’iniziativa molto preziosa e pregevole su scala nazionale e non solo. Una grande mostra fuori dai circuiti tradizionali delle grandi mostre, una meta d’arte a 360° per ritrovare in molti casi, le opere di artisti marchigiani che tornano nelle Marche.

Orari dal 29 giugno al 30 settembre:lunedì 16.30 – 20.30; da martedì a giovedì 10.00-13.00, 16.30 – 20.30; venerdì 10.00-13.00, 16.30 – 23.00; prefestivi e festivi 10.00 – 23.00.
-Ottobre, novembre e dicembre:da martedì a venerdì 9.30 – 12.30, 16.00 – 19.00; prefestivi e festivi 10.00 – 19.00
-Lunedì chiuso
-Ultimo ingresso: 30 minuti prima della chiusura
-Fino al 15 dicembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 349 volte, 1 oggi)