ASCOLI PICENO – Il Rotary Club di Ascoli Piceno, coadiuvato da numerosi altri Club del Distretto 2090 ( alla prima fase hanno contribuito  Fermo, Macerata, Montegranaro, Recanati, San Benedetto, San Benedetto Nord, Teramo e Teramo Centenario, alla seconda il numero di Club ha raggiunto quota 18 ), ha promosso un intervento a favore dell’Ospedale Pediatrico di Herat, struttura realizzata per il ricovero e la cura dei bambini dell’ intera regione, lacerata da una sanguinosa guerra che è ha avuto inizio nel lontano 2001.

Il direttore dell’Ospedale di Herat ha ricevuto dal colonnello Costigliolo, comandante del contingente militare italiano, che ha fattivamente collaborato all’iniziativa umanitaria, apparecchiature mediche ed elettromedicali,  nuove e certificate, con incluse le parti di ricambio e numerosi articoli sanitari di consumo. E’ stata, inoltre consegnata, una tonnellata di generi alimentari.

Per i bambini afgani, costretti al ricovero per lunghe settimane, sono anche arrivati quaderni, matite e giochi: piccole gioie che possono fare felici i piccoli sfortunati.

Per il Rotary di Ascoli Piceno un’altra ammirevole iniziativa che si inserisce nel solco di numerose attività per il benessere e per il sociale, e si caratterizza per la sua particolare efficacia e per la garanzia del raggiungimento degli scopi del sodalizio internazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 271 volte, 1 oggi)