ASCOLI PICENO – E’ ufficiale. Rosario Pergolizzi è l’allenatore dell’Ascoli per la prossima stagione. Dopo una lunga trattativa nata oltre un mese fa, con qualche rischio di sbandata, il tecnico, già alla guida dei bianconeri dal 20 marzo al 13 aprile, è stato ufficializzato oggi dalla società, con la quale ha firmato un contratto di un anno.

Riparto con lo stesso spirito che avevo quando qualche mese fa accettai di sedermi sulla panchina dell’Ascoli – spiega il mister -. Ho una voglia matta di ricominciare e tanto entusiasmo“. Nessuno sguardo rivolto al passato e alla sua breve esperienza, però: “Non voglio tornare allo scorso campionato perché non mi piace guardare al passato, sono sempre proiettato al futuro e mi piacerebbe che la nostra squadra riportasse in città e fra la gente l’entusiasmo. Ci sono tutti i presupposti per ripartire bene; silenzio, umiltà, sacrificio, lavoro e sudore saranno le caratteristiche che inculcherò alla nostra squadra“.
La discriminante, stavolta, è legata dalla possibilità di sedere in panchina fin dall’inizio della stagione, come lui stesso sottolinea: “E’ un aspetto fondamentale perché solo così si ha tempo di infondere ai giocatori il proprio modo di pensare e la propria impronta tattica“. Per ora, comunque, nessun riferimento alle trattative di calciomercato: “D’accordo con la società valuteremo attentamente tutti gli elementi che abbiamo già in rosa; per il mercato c’è ancora tempo (vedi l’articolo dove si spiegano i motivi dell’attesa), non c’è fretta. Il mio compito sarà quello di valorizzare al massimo ciò che abbiamo con tanto lavoro e insieme valuteremo con grande attenzione e oculatezza ciò che potrà servire”.
Infine: “Anche se l’ufficialità è arrivata solo oggi, già da tempo sto programmando il lavoro che inizieremo fra una settimana, con qualche giorno di ritardo rispetto ad altri, ma con la consapevolezza che faremo comunque le cose per bene, ci vuole pazienza, la giusta accortezza e tanto lavoro. Chiederò alla squadra – conclude adattamento mentale e fisico a qualunque situazione“. Ancora da risolvere, pare, lo scoglio del vice. 
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.154 volte, 1 oggi)