ASCOLI PICENO – Una giornata intensa con tanti appuntamenti istituzionali e sul territorio per Irene Pivetti, ex Presidente della Camera dei Deputati in visita nel Piceno su invito del Presidente della Provincia Piero Celani. L’illustre ospite, accompagnata dalla giornalista e amica Pina Traini, è stata ricevuta a Palazzo San Filippo dal Presidente Celani; si è quindi recata a Ripatransone, luogo natale dell’insegne linguista Aldo Gabrielli suo nonno materno a cui è dedicata la biblioteca comunale.

Dopo aver visitato Ripatransone, accolta dal sindaco Remo Bruni e da alcuni componenti della giunta comunale, la presidente emerita di Montecitorio ha manifestato l’intenzione di donare alcuni volumi della collezione privata del nonno al Comune Ripano. Successivamente, sempre accompagnata dal Presidente Celani e dalla Traini, ha fatto tappa a Castignano dove ha incontrato il sindaco Domenico Corradetti e ha avuto modo di visitare la cantina sociale, una delle realtà d’eccellenza del territorio.

Al rientro ad Ascoli, si è tenuta una riunione in Provincia con il Presidente Celani, il sindaco Castelli e l’assessore comunale di Ripatransone Roberto Pasquali per mettere a punto una serie di progettualità che coinvolgono il territorio. Irene Pivetti, attualmente oltre che giornalista e conduttrice televisiva, è, infatti, anche un’affermata imprenditrice che si dedica all’import-export con avviati rapporti commerciali anche con la Cina. Provincia e Comune hanno intenzione di svolgere nel Piceno, in collaborazione con la Pivetti, un festival della lingua italiana che guardi anche alle Marche, in particolare ai colli dell’infinito leopardiani, che dovrebbe svolgersi nella prossima primavera abbinando cultura ed enogastronomia. In tale prospettiva la Presidente Pivetti che, ad ottobre si recherà in Cina in occasione della settimana della cultura italiana, lancerà tale iniziativa presentando anche eccellenze del nostro territorio.

La visita si è conclusa con una simpatica cena a casa del Presidente della Provincia Piero Celani dove la gradita ospite ha potuto gustare le prelibatezze della cucina picena, tra cui le famose olive all’ascolana.  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 402 volte, 1 oggi)