Frosinone 2

Ascoli 1

FROSINONE (4-3-3) Zappino; Frabotta, Bertoncini, Ciofani, Crivello; Soddimo, Gori, Frara; Curiale (40 st Blanchard), Cesaretti (27′ st Aurelio), Paganini. A. Disp. (Mangiapelo, Biasi. Altobelli, Crescenzi, Campagna). Allenatore Stellone

ASCOLI (4-3-1-2) Piacenti; Bianchi, Schiavino, Scognamillo (29′ st Vegnaduzzo) Giacomini; Hanine, Pestrin, Acampora (4′ Capece, 40′ st Storani), Colomba; Tripoli, Malatesta. A Disp. (Pazzagli, Vallorani, Minnozi, Ruzzier). Allenatore Pergolizzi.

Arbitro: Brasi di Seregno

Reti: 28′ Tripoli (A), 34′ Bertoncini (F), 10′ st Curiale

Ammoniti: Bianchi, Ciofani, Colomba, Malatesta

Espulso: 39′ st Crivello

 

ASCOLI PICENO – Un buon Ascoli, nonostante le difficoltà di organico, tiene corda al favoritissimo Frosinone nell’esordio del campionato di Lega Pro. Al ‘Matusa‘ i padroni di casa vincono 2-1, dopo che era stato il Picchio a portarsi in vantaggio con Tripoli. Dopo il pareggio di Bertoncini, però, l’ex Crotone Curiale trova ad inizio ripresa la rete che aggiudica i suoi i primi tre punti del torneo. Ma la notizia è un’altra: alzi la mano chi si aspettava un Picchio in partita fino al 90′. Con Malatesta e Vegnaduzzo acciaccati e unici attaccanti a disposizione, la squadra di Pergolizzi ha tenuto testa ad una delle formazioni più attrezzate dell’intero Girone B.

Tra gli ascolani alcune sorprese: Piacenti e non Pazzagli tra i pali, il giovane Acampora, al debutto tra i pro, al fianco di Pestrin e Hanine, con Colomba dietro a Tripoli e Malatesta, con un polpaccio a mezzo servizio. L’Ascoli ha un buon impatto sul match e dopo pochi minuti un tiro di Tripoli è respinto da Zappino. Peccato che poi Pergolizzi è costretto al primo cambio: infortunio per lo sfortunato Acampora, sostituito da Capece. Ma la fase di studio è rotta dal vantaggio dell’Ascoli: un pallonetto di testa di Tripoli, su assist di Pestrin, regala l’1-0 a Colomba e compagni. Ma la gioia dura sei minuti: i padroni di casa pareggiano i conti con il difensore Bertoncini che, su calcio d’angolo, salta più in alto di tutti e buca Piacenti. Gli uomini di Stellone prendono coraggio e spaventano i bianconeri ancora su calcio da fermo: prima Curiale, fuori di poco, poi Soddimo, dalla distanza vanno vicini al vantaggio. Nel secondo caso Piacenti salva in due tempi.

Nessun cambio nell’intervallo. Al 10′, però, il Frosinone va sul 2-1: Soddimo conquista la sfera e lancia Paganini, il cui tocco in mezzo, complice un’erronea posizione della retroguardia bianconera, trova Curiale bravo a depositare nel sacco. Ascoli scoraggiato e vittima del comprensibile calo fisico di inizio stagione. Non basta l’ingresso di Vegnaduzzo al posto di Scognamillo. Nel finale, dopo che Piacenti si era opposto a Frabotta, Crivello, già ammonito, viene espulso per aver richiesto l’ammonizione per un contatto in area su Vegnaduzzo. Ma al Picchio non riesce di sfruttare la superiorità numerica. Al ‘Matusa’ finisce 2-1.

Ora, però, l’attenzione di tutti è sul mercato, che termina alle 23 di domani sera, lunedì 2 settembre. Il ds Fabiani sarà a Milano con l’intento di chiudere almeno due operazioni: sul suo taccuino un attaccante e un difensore destro, che andrà a sostituire il partente Scalise.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.415 volte, 1 oggi)