ASCOLI PICENO – Si inizia a respirare per la città l’atmosfera dell’imminente inizio dei Campionati Nazionali Sbandieratori categoria A1 “Tenzone Aurea”. Basta fare un giro per il centro cittadino per vedere i preparativi per l’allestimenti delle tribunette mentre gruppi di sbandieratori si esercitano godendosi questo bel sole di inizio settembre tra la curiosità dei passanti e dei turisti. Quasi tutto pronto quindi alla cerimonia di apertura che si terrà in Piazza del Popolo venersì alle ore 21.00 dove sfileranno i 20 gruppi partecipanti, mentre sabato e domenica si svolgeranno le gare dove parteciperanno anche i tre sestieri ascolani di Porta Solestà, Porta Romana e Porta Maggiore.

Alla conferenza di presentazione dell’evento l’assessore allo Sport Massimiliano Brugni, coordinatore dello staff organizzativo, ha illustrato le trasformazione che avverranno nel centro cittadino. A Piazza Arringo, che sarà il campo principale, sarà allestita la “Arena della Bandiera” con tribune per ospitare fino a 1.300 spettatori e maxi schermi per chi rimane fuori. Il secondo campo di gara sarà Piazza del Popolo mentre il Chiostro di San Francesco sarà la sede del “villaggio medioevale” con il mercatino mentre infine Piazza Roma sarà il punto di cambio per le squadre partecipanti. Presente alla conferenza anche il sindaco Castelli che ha sottolineato come questa manifestazioni si sposi perfettamente ed esalti una città come Ascoli, aggiungendo che il Comune ha stanziato 40.000 Euro per la realizzazione ma che ci si aspetta un rutorno economico per l’indotto per circa 600.000 Euro.

Presentato anche il Palio vicnitore del concorso indetto per la realizzazione, dipinto dall’ascolano Luca Fattori che lo ha così illustrato : ” E’ un omaggio a due personaggi affascinanti e rappresentativi della città : Sant’Emidio e Cecco d’Ascoli. Entrambi anche se in periodi diversi furono condannati per le loro idee. Oltre che a loro ho voluto dare risalto ai veri protagonisti della Tenzone, ovvero gli sbandieratori e le chiarine”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)