SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per un giro d’orizzonte sulle maggiori questioni di comune interesse, questa mattina si sono incontrati nell’ufficio del primo cittadino ascolano i sindaci di San Benedetto Giovanni Gaspari e di Ascoli Guido Castelli.

Innanzitutto si è affrontato il tema del trasferimento ad Ascoli degli uffici giudiziari dell’ormai ex sede del Tribunale di San Benedetto. Gaspari e Castelli hanno convenuto sulla necessità che il trasferimento debba avvenire secondo il calendario previsto arrecando il minor disagio possibile agli utenti e a quanti vi lavorano.

Poi si è passati ad affrontare le vicende della sanità: sono stati presi in esame i riflessi sul territorio piceno della riorganizzazione del sistema in reti cliniche ospedaliere varata dalla Regione Marche, anche alla luce di quanto già discusso nel corso dell’ultima Conferenza dei Sindaci di Area Vasta 5 tenutasi lo scorso 26 luglio a Pagliare del Tronto.

Infine Gaspari e Castelli, che ieri hanno anche partecipato a Roma alla commissione finanza locale dell’Associazione nazionale comuni italiani (ANCI), hanno anche colto l’occasione per concordare la possibilità di organizzare entro l’autunno un incontro tra tecnici e amministratori del territorio per discutere delle conseguenze sui bilancio degli enti locali delle novità normative in fase di introduzione. Secondo i due Sindaci, in quella sede sarà necessario concordare modalità comuni di impostazione di bilanci di previsione 2014 anche in vista della novità riguardanti l’IMU e il rimborso della rata già pagata nel 2013 e la Tares, sempre in attesa che il Governo chiarisca come e quanto pagare dal prossimo anno attraverso quella che viene chiamata “service tax”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)