CASTEL DI LAMA – Messaggio d’auguri del sindaco di Castel Di Lama Patrizia Rossini e dell’assessore alla Cultura e pubblica istruzione Alessandro Corradetti in vista del nuovo anno scolastico.

Un sincero augurio da parte dell’Amministrazione Comunale a tutti i ragazzi e le ragazze che proseguono il loro percorso scolastico, a tutti i bambini e le bambine che per la prima volta entrano a far parte di una comunità educativa. Ai genitori, ai dirigenti scolastici, agli educatori, al personale docente e non docente.

La scuola pubblica, com’è disegnata nella nostra Costituzione, è il luogo per tutti: per chi è nato in Italia, per chi arriva da lontano, per chi è disabile, per chi è cristiano, musulmano o di qualunque altro credo, convinzione o religione. Alla scuola, come alla famiglia, spetta il grande compito: istruire e formare cittadini consapevoli e critici, liberi di pensare, capaci di affrontare le sfide della vita.

Il nostro Paese sta attraversando una crisi economica profonda i cui aspetti più pesanti non sono ancora del tutto scongiurati. C’è bisogno del sapere, delle energie e dei talenti che la scuola sarà in grado di far emergere in quanto l’unica risposta, in questo difficile momento è data dalla crescita culturale e formativa delle nuove generazioni.

L’impegno della nostra amministrazione, nonostante i tagli pesantissimi da parte dello Stato Centrale, è di non arretrare sul fronte dell’offerta didattica, culturale e sportiva, integrativa rispetto a quella delle scuole e sul fronte della dispersione scolastica.

La volontà di questa Amministrazione è di esaltare le richieste di dialogo di famiglie e genitori e dell’intero mondo della scuola, convinti che il confronto e l’approfondimento siano lo strumento principale per un costante miglioramento dei servizi.

Rinnoviamo quindi a tutti i nostri migliori auguri di buon anno scolastico, nella speranza che una fase nuova per il Paese possa portare maggiori risorse ed idee da investire sul futuro dei nostri figli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 258 volte, 1 oggi)